Giovedì 21 Aprile 2016 - 12:00

Brennero, Kompatscher mediatore: Ma da Vienna toni marziali

Il presidente della Provincia di Bolzano al lavoro per evitare che l'Austria introduca barriere anti-migranti

REPORTAGE dal Brennero, Kompatscher mediatore: Ma da Vienna toni marziali

"Stiamo facendo di tutto per evitare i controlli al Brennero, ricordando che è un confine dall'alto valore simbolico: rappresentò la divisione, poi l'unione interna all'Ue. Vogliamo prevenire ricadute negative sul turismo della zona". Ad affermarlo è Arno Kompatscher, presidente della Provincia di Bolzano, che sta lavorando con il governo di Roma e con quello dell'Austria per evitare ciò che su vari fronti, tra cui nell'Unione europea, si teme: che Vienna metta in atto le sue minacce di imporre controlli al valico nel tentativo di fermare i migranti. Il duro messaggio di Vienna potrebbe non essere destinato solo agli elettori, dice Kompatscher, che ha parlato di toni marziali dal sapore vagamente elettorale: "Questo messaggio è rivolto anche alle organizzazioni criminali che trafficano in migranti, e a Roma per fare pressione, perché faccia di più e attivi gli hotspot nel sud". Secondo il governatore, "l'Austria nel 2015 ha accolto più di 90mila rifugiati" e "quindi è comprensibile che dica basta di fronte all'eventualità che si verifichi in Italia la stessa situazione vista sulla rotta balcanica".

Kompatscher ha incontrato martedì il ministro dell'Interno, Angelino Alfano, ed è in contatto con il governo di Vienna. Sabato 23 incontrerà il ministro dell'Interno designato dell'Austria, Wolfgang Sobotka, che succederà all'attuale titolare Johanna Mikl-Leitner. "Gli austriaci sono collaborativi, io cerco di fare da mediatore tra Vienna e Roma", dice. E si definisce "non sono troppo pessimista", perché "qualcosa si sta muovendo". Secondo il presidente della provincia, l'Italia ha fatto "moltissimo ma nel 2015 non ha più registrato i migranti in arrivo, facendoli passare verso nord. Quindi la richiesta da parte di Austria e Germania che siano effettuati i controlli è legittima, come lo è quella dell'Italia che bisogna adottare anche l'altra parte dell'accordo siglato a livello europeo, cioè la redistribuzione tra i Paesi membri".

Scritto da 
  • Agnese Gazzera
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

AUT, 24. OSZE Ministerrat

Austria, accordo di governo: Kurz con estrema destra Strache

Il presidente austriaco ha dato luce verde alla formazione del nuovo governo con la coalizione tra il Partito popolare (Övp) e gli ultranazionalisti del Partito liberale (FpÖ)

L'aeroporto di Amsterdam circondato dai media e dalla curiosita' della gente dopo l'incidente aereo di ieri

Amsterdam, uomo con coltello all'aeroporto. Colpito dalla polizia

La persona agitava l'arma contro le persone. Gli hanno sparato. Zona interdetta

Gerusalemme capitale, ancora proteste in tutto il mondo musulmano

Gerusalemme, 2 palestinesi morti e oltre 100 feriti nelle proteste

La prima "giornata della rabbia". Le vittime sono due uomini. Hamas invita ad assediare le ambasciate Usa nel mondo