Lunedì 01 Maggio 2017 - 00:00

Renzi stravince le primarie del Pd: "Siamo a fianco del governo". Quasi 2 milioni al voto

L'ex premier oltre il 70%, Orlando intorno al 21% ed Emiliano al 7,8%. Il neo segretario: "Abbiamo battuto populismo"

Nazareno. Elezioni primarie del PD - Intervento di Matteo Renzi

"Oggi abbiamo fatto una cosa straordinariamente grande. Il primo grazie è ai volontari, il secondo grazie è Andrea Orlando e Michele Emiliano. Terremo conto delle loro battaglie, dei richiami di Emiliano sul Mezzogiorno e di quelli di Orlando sulla necessità dell'unità, del partito e del Paese". Così Matteo Renzi festeggia la vittoria delle primarie del Pd con un risultato che va oltre il 70% dei voti. Andrea Orlando, secondo i dati parziali, otterrebbe il 21,1% e Michele Emiliano il 7,8%.

L'affluenza alle primarie è stimata tra 1,9 milioni e i due milioni di voti.  "Grazie a Gentiloni e a tutto il governo, ci attendiamo molto e lavoreremo al loro fianco con grande convinzione", ha aggiunto Renzi che ha sottolineato di avere "il compito di non lasciare l'Italia nella palude".

L'INTERVENTO DI RENZI. "Le primarie - ha spiegato Renzi - hanno chiuso un percorso, fatto forse di troppi litigi. Oggi ha vinto tutto il Pd, ma ha vinto il Pd che non si è vergognato delle cose fatte in questi anni. Il risultato delle primarie è impressionante, va oltre ogni aspettativa". L'ex premier torna in sella alla segreteria del Pd, dopo essersi dimesso successivamente alla sconfitta al referendum costituzionale. "Come si fa a dire che questo è un partito di un uomo solo? Può essere che abbia un leader forte, lo vedremo. Ma questa partito ha una comunità forte. I nostri sostenitori non sono fake sui social". Renzi ha precisato: "Il rapporto con il popolo segna la diversità del Pd da tutti gli altri. La risposta al populismo è il popolo, rivolgersi al popolo, la democrazia, la possibilità di votare".  E sull'ipotesi di alleanze elettorali: "Noi vogliamo fare la grande coalizione ma col le donne e gli uomini, con i cittadini, non con dei presunti partiti che non rappresentano nemmeno se stessi". 

GLI SCONFITTI. "Il risultato che esce dalle urne ci dà una vittoria molto ampia di Matteo Renzi, con il quale mi congratulo". Lo ha detto Andrea Orlando commentando i risultati delle primarie. E ha specificato di aver chiamato Renzi per congratularsi personalmente. Anche Emiliano ha chiamato il nuovo segretario del Pd congratulandosi con lui chiedendogli di essere "custode dei valori costitutivi del Pd". 
 

 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Scuola, ministra Fedeli: "Portare l'obbligo scolastico a 18 anni"

Scuola, ministra Fedeli: "Portare l'obbligo scolastico a 18 anni"

"Si dovrebbe fare una rivisitazione complessiva dei cicli scolastici da un punto di vista della qualità"

Bormio, il comizio di Matteo Salvini

Ius soli, Lega contro Papa: Lo faccia in Vaticano

Il centrodestra, senza entrare nel merito, prende le distanze dalla legge, mentre la Lega è durissima

Paolo Gentiloni al Meeting di Rimini 2017

Terrorismo, Gentiloni: Nessuno salvo, non rinunceremo a libertà

All'indomani delle minacce Isis all'Italia, il premier e il ministro degli Affari Esteri parlano della sicurezza in Italia

Palazzo Chigi - Consiglio dei Ministri

Ius soli, Gentiloni riapre partita: Conquista di civiltà. Salvini: Follia

"Diventando cittadini italiani si acquisiscono diritti ma anche doveri", dice il premier. Durissima la risposa della destra