Giovedì 10 Novembre 2016 - 20:45

Renzi: Social network diffusori di odio, in politica uso perverso

"Il consenso politico e la politica con 'p' maiuscola non stanno negli hashtag"

Matteo Renzi al cinema teatro Circus di Pescara intervistato da Luca Sofri

"I social network oggi sono un diffusore di odio, tre anni fa non avrei mai pensato di dire una cosa del genere. In politica c'è un utilizzo perverso, non è più un terreno di confronto". La pensa così il premier Matteo Renzi intervistato da Luca Sofri per l'inaugurazione del Festival delle Letterature dell'Adriatico al Teatro Cinema Circus di Pescara. Il presidente del Consiglio ricorda che in occasione dell'elezione del presidente della Repubblica in una riunione "ho chiesto di non usare Twitter".

"Il consenso politico e la politica con 'p' maiuscola non stanno negli hashtag - aggiunge - Perché alcune realtà hanno scommesso su realizzazione falsi profili, con un sistema reticolare".

GUARDA IL VIDEO Un uomo sviene in sala davanti a Renzi

 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Viminale, su 103 simboli depositati, ammessi solo 75 simboli. Fuori Dc e Forconi

In 19 casi il ministero ha chiesto la sostituzione del contrassegno

Presentazione del programma di governo del M5s al Villaggio Rousseau di Pescara

Di Maio: "Beppe resta garante, ma M5S cammina con proprie gambe"

Il candidato pentastellato da Bruno Vespa precisa: "Ha iniziato Beppe, il Movimento così è nato ma ora è sempre più grande e io ora sono il capo politico"

Padoan: "Flat Tax? Quando si abbassa tassa serve copertura"

Il ministro delle finanze commenta la proposta di Berlusconi. E avverte: "Ecofin preoccupato per esito elezioni in Italia"

Camera dei Deputati, Matteo Salvini in conferenza stampa

Lega: chi sono Bagnai e Borghi, candidati da Salvini contro l'Ue

Chi sono i due scelti dal leader del Carroccio: l'anti-Padoan e un docente no euro