Mercoledì 26 Ottobre 2016 - 14:00

Renzi: Manovra è ok. Moscovici: Lettera? Normale dialogo

Venerdì il commissario europeo incontrerà il ministro Padoan

Renzi: Manovra regolare. Moscovici: Lettera? E' normale dialogo

"La nostra manovra è legittima e regolare, perché si basa sulle stesse regole e clausole che l'Europa prevede. Solo in Italia c'è così tanta attenzione alle lettere che arrivano dall'Unione". Il premier Matteo Renzi torna a difendere la legge di bilancio. "Punti dolenti nella manovra non ce ne sono", ribadisce durante un video Forum al quotidiano 'Il Mattino' a Napoli. Su una grande novità, che consiste nell'abolizione di Equitalia: "Non si devono pagare super-interessi e sanzioni con cui si è fatto cassa", in modo 'vampiresco', aggiunge il premier. Si va verso una rivoluzione copernicana in cui il cittadino diventa protagonista. Ciò significa che "se paghi in ritardo ti pecchi la sanzione, ma non i super interessi da strozzino".

Intanto Moscovici - che venerdì vedrà Padoan in un incontro bilaterale venerdì a Bratislava - smorza i toni della polemica sulla lettera inviata dall'Ue a Roma. "Abbiamo notato che c'era uno scarto tra gli aggiustamenti strutturali raccomandati dal Consiglio e le cifre presentate nelle bozze di bilancio". "Stiamo chiedendo spiegazioni alle autorità riguardo a questi scarti", spiega il commissario europeo per gli affari economici, sottolineando che missive di questo tipo rappresentano "una parte normale e naturale del dialogo con gli Stati membri".

Sulla manovra si esprime anche Calenda. Tra Roma e Bruxelles, "balla uno 0,1% nella sostanza, a prescindere dalle arzigogolate procedure della commissione, su un tema come quello dei migranti, su cui l'Italia ha fatto uno sforzo straordinario", ha detto il ministro dello Sviluppo economico, entrando ad un evento organizzato dal Comitato Leonardo oggi a Roma. "Alla fine spero prevarrà il buonsenso per concludere la questione d 'amore e d'accordo", ha detto.

Sulla manovra, "manderemo una risposta (alla Commissione europea ndr), ci sarà una discussione e arriveremo al 30 novembre (data finale per il giudizio dell'Ue sulla legge di Bilancio ndr)".

 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Migranti, Corte Conti Ue: In Italia strutture inadeguate

Migranti, Corte Conti Ue: In Italia strutture inadeguate

"Il sistema basato su hotspot ha consentito progressi"

Divisioni nel giorno del 25 aprile, Mattarella: Mai più fascismo e mai più guerre

25 aprile, Mattarella: Ricordiamo senza odio e senza rancore /FOTO

A Roma il ricordo della Liberazione sfila in cortei divisi. A Milano tensioni tra antifascisti e militanti di destra

Liberazione, Mattarella ricorda i 5mila volontari della Brigata Ebraica

Liberazione, Mattarella ricorda i 5mila volontari della Brigata Ebraica

Nel corso delle celebrazioni del 25 aprile nel teatro comunale di Carpi

La manovra è legge: tutto quello che c'è da sapere sul decreto

La manovra è legge: tutto quello che c'è da sapere sul decreto

Dallo split payment al fondo per il sisma, tante le novità del testo