Giovedì 24 Novembre 2016 - 10:30

Renzi: Berlusconi mi pensa sempre. Lui: Ottimo presentatore Tv

Siparietto a distanza tra i due leader

Renzi: Berlusconi pensa sempre a me. Lui: Ottimo come presentatore Tv

Siparietto a distanza tra il leader di Forza Italia Silvio Berlusconi e il premier e segretario del Pd Matteo Renzi, che conferma una certa affinità tra i due, pur tra le frecciatine reciproche. "Ho grande rispetto per Silvio Berlusconi: un giorno dice che sono un dittatore, un giorno che devo restare poi che me ne devo andare... è appassionante la discussione, ma non si vota su di me. Non capisco perché continua a pensare a me", le parole di Renzi a Radio Anch'io su Radio1 a proposito dell'avversario politico e del referendum sulla riforma costituzionale del 4 dicembre. "Renzi è un gran lavoratore, ma ha sbagliato lavoro: io come presentatore televisivo lo avrei preso subito", la battuta di Berlusconi parlando pressocchè in contemporanea ai microfoni di Mix24 di Giovanni Minoli su Radio 24. "Renzi ha la maggioranza, la conserva anche se artefatta. Non possiamo mandarlo noi a casa", la posizione di Berlusconi, per cui è importante che "dopo le elezioni ci si possa sedere attorno a un tavolo per fare la riforma della Costituzione che serve veramente all'Italia".
 

Scritto da 
  • Silvia Caprioglio
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Paolo Gentiloni al Meeting di Rimini 2017

Terrorismo, Gentiloni: Nessuno salvo, non rinunceremo a libertà

All'indomani delle minacce Isis all'Italia, il premier e il ministro degli Affari Esteri parlano della sicurezza in Italia

Palazzo Chigi - Consiglio dei Ministri

Ius soli, Gentiloni riapre partita: Conquista di civiltà. Salvini: Follia

"Diventando cittadini italiani si acquisiscono diritti ma anche doveri", dice il premier. Durissima la risposa della destra

Ministero dell'Interno. Firma del "Patto nazionale per un Islam italiano"

Terrorismo, due marocchini e un siriano espulsi da Italia

Con questi rimpatri, 70 nel solo 2017, salgono a 202 i soggetti gravitanti in ambienti dell'estremismo religioso espulsi

L'Italia piange Bruno e Luca. Mattarella: "Lotta al terrore"

La politica si stringe nel dolore delle famiglie