Sabato 23 Aprile 2016 - 18:30

La Vespa compie 70 anni, Renzi: Compleanno è sfida per il futuro

Il premier a Pontedera per la mitica Vespa della Piaggio che ha segnato la storia dell'Italia

La Vespa compie 70 anni. Renzi: Compleanno è sfida per il futuro

"L'Italia si rimette in moto grazie alla Vespa, in senso tecnico, Nel Dopoguerra la Vespa aiuta a superare le difficoltà di strade che devono essere messe in ordine, prende per mano gli italiani. Negli anni cambia e oggi è leader nel mondo". Lo ha detto il presidente del Consiglio Matteo Renzi in visita allo stabilimento Piaggio di Pontedera per i 70 anni della Vespa.

"Il compleanno di oggi della Vespa - ha aggiunto Renzi - non è soltanto l'occasione per guardarsi indietro, ma è qualcosa di più intrigante perché è una sfida per il futuro. Come cambierà la mobilità nel futuro? Tutti i grandi player della auto stanno studiando soluzioni alternative".

"Chi resiste in questo scenario? - si è chiesto ancora il premier - Resiste chi ha la forza di un brand, la voglia di innovare, la qualità degli uomini e donne che vi lavorano. Vespa, e Piaggio, da questo punto di vista si trovano nelle condizioni migliori".

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Assemblea nazionale "C'è una nuova proposta"

Grasso: "Comandato da D'Alema? Sarò io a guidare Liberi e Uguali"

Il presidente del Senato risponde a Matteo Renzi che lo ha paragonato a Fini

PD - Sit in del Partito democratico sotto la sede dell?Agcom

Fatturazione ogni 4 settimane: stop per legge, ma le Telco vanno avanti

AgCom e Parlamento sono intervenuti, ma le compagnie telefoniche continuano a proporli. Per i consumatori un danno da un miliardo all'anno

Manifestazione contro lo Ius Soli

Sit-in di Salvini contro lo Ius soli: "Cittadinanza a fine percorso, no regalo elettorale". Protestano i migranti

Il comizio a Santi Apostoli tra i sostenitori e le associazioni contro il leader del Carroccio

Matteo Renzi ospite di Porta a Porta

Renzi: "Non faremo un governo con Berlusconi. Grasso e Boldrini sulle orme di Fini"

Il segretario dem all'attacco: "La contesa per il primo partito è tra noi e M5S". E sui presidenti delle Camere: "Ogni voto a Liberi e uguali è regalato alla destra"