Lunedì 22 Febbraio 2016 - 11:15

Renzi a stampa estera: Il 22 dicembre inauguriamo Salerno-Reggio

Il premier ha fatto il punto sulle previsioni economiche: Debito/Pil giù dal 2016, è il nostro obiettivo

Matteo Renzi arriva alla sede dell'Associazione della stampa estera

"Il 22 dicembre inauguriamo la Salerno-Reggio Calabria" ha annunciato  il presidente del Consiglio Matteo Renzi alla stampa estera. Il premier ha affrontato diversi temi in particolare economici. "Il rapporto debito/Pil va giù dal 2016, questo è un nostro obiettivo. Le previsioni sono un film, la realtà è un'altra - ha aggiunto facendo poi riferimento ai dati Ocse - L'Italia ha il deficit più basso degli ultimi 10 anni. La crescita è sufficiente? Per me no, vorrei di più, ma vorrei ricordare che il Governo Monti ha fatto -2,3%, il Governo Letta -1,9%. Capisco che il +0,7% non emozioni, ma sempre meglio il più che il meno".

 "L'Italia ha fatto spending per 25 miliardi. Stiamo facendo dei tagli da cura da cavallo, ma rifiuto di accettare l'austerità come fine a se stessa perché uccide il paziente, però sto dentro le regole europee" ha aggiunto Renzi

ACCORDO TANGO BOND "L'accordo per i tango bond è fondamentale, restituisce all'Argentina la possibilità di attrarre investimenti internazionali. Spero che il Parlamento lo approvi, sarà un bene per tutti" ha sottolineato il premier che ha parlato anche di Brexit:  "Credo che il referendum non sarà una passeggiata per nessuno. Cameron l'ha detto con franchezza". Il referendum sull'uscita del Regno Unito dall'Ue "sarà su una certa idea di Europa - ha aggiunto - sarà una campagna molto difficile".

BREXIT UN MALE PER CITTADINI UK. Se il Regno Unito deciderà di uscire dall'Ue "le conseguenze peggiori saranno per cittadini Uk e non per quelli europei", ha sottolineato Renzi. "Il problema principale sarà per il regno Unito, per le aziende, gli imprenditori e i cittadini. Per questo sono convinto che il buon senso prevarrà".

MIGRANTI, NO AL BRENNERO CHIUSO. "La situazione in Austria è molto difficile. Pensare che abbiano più richiedenti asilo dell'Italia la dice lunga, ma l'ipotesi di innalzare muri al Brennero è un fatto simbolico e politico assolutamente sbagliato". Così il presidente del Consiglio alla stampa estera. "Il problema esiste ma non si può accettare che si torni al principio delle barriere e delle quote per i richiedenti asilo - ha aggiunto - Spero che da qui al prossimo Consiglio europeo si arrivi a una politica comune o se no non si va da nessuna parte. Pensare che il Brennero diventi un simbolo di chiusura è una cosa che colpisce al cuore l'idea di integrazione".

NOBEL A LAMPEDUSA. "Quando si parla di premio nobel per la pace è bene non fare previsioni. Anche a livello scaramantico non dico nulla in più, decideranno i giurati" Così il presidente del Consiglio  Matteo Renzi alla stampa estera, risponde a chi gli chiede se è d'accordo con chi candida per questo prestigioso riconoscimento l'isola di Lampedusa.
 

 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Senato, Paolo Gentiloni riferisce sul prossimo consiglio europeo del 19 e 20 Ottobre

Legge elettorale, 179 proposte di modifica e 160mila firme per cambiarla

La legge elettorale arriverà in aula martedì 24 ottobre

Il Presidente Gentiloni al Consiglio Europeo di Bruxelles

Bankitalia, Gentiloni: "Il governo deve agire nell'interesse del Paese"

Il presidente del Consiglio si dice tranquillo relativamente a "strani incroci populisti" che si possano creare in parlamento sulla vicenda

PD, parte il tour di Renzi in treno

Bankitalia, Renzi "Riconferma Visco non è sconfitta". Prodi: "Mozione improvvida"

Il segretario Pd insiste: "Il governo era d'accordo". Gentiloni: "Tutelerò autonomia"

Regione Lombardia, magazzino per i tablet e i materiali per il referendum

Referendum, come e quando si vota in Veneto: previsto il quorum

Domenica 22 ottobre seggi aperti dalle 7 alle 23