Lunedì 11 Luglio 2016 - 17:00

Regno Unito, l'annuncio di Cameron: May nuova premier

Dopo la rinuncia di Andrea Leadsom a guidare i Tory, la ministra era l'unica candidata alla successione

Dopo la rinuncia di Leadsom a guidare i Tory, la ministra May unica candidata alla successione

Il Regno Unito avrà un nuovo premier entro mercoledì sera e sarà la conservatrice Theresa May. Lo ha annunciato il premier dimissionario David Cameron, parlando fuori dalla sua residenza ufficiale a Downing Street. Oggi c'era stato l'ennesimo colpo di scena: Andrea Leadsom, ministra dell’Energia, una delle candidate alla leadership del partito conservatore, aveva annunciato il ritiro dalla corsa. Lasciando, di fatto, May, ministra degli Interni e finora la favorita in base alle prime due votazioni come erede designata per il posto di leader conservatore e automaticamente primo ministro.

Cameron presiederà mercoledì l'ultima sessione di domande al Parlamento di Londra in qualità di primo ministro del Regno Unito, prima di andare a Buckingham Palace per presentare le dimissioni alla regina Elisabetta II e cedere l'incarico alla titolare dell'Interno, Theresa May.  "Sono estremamente felice che Theresa May sarà la prossima premier" del Regno Unito, "è forte, competente ed è più che in grado di fornire la leadership di cui il nostro Paese ha bisogno nei prossimi anni. Avrà il mio pieno appoggio" ha sottolineato David Cameron.

MAY: BREXIT SARA' UN SUCCESSO.  "Brexit significa Brexit e faremo sì che sia un successo", "dobbiamo unire il nostro Paese". Lo ha dichiarato la futura premier britannica, Theresa May, invocando unità sotto la sua leadership. La ministra dell'Interno è stata confermata nuova leader del partito conservatore, dopo che l'unica sfidante rimasta, Andrea Leadsom, ha rinunciato. La 59enne dovrebbe insediarsi mercoledì alla successione del dimissionario David Cameron.

 

LEADER DEI TORY.  May è stata confermata vincitrice della corsa per la leadership del partito conservatore britannico e a breve si insedierà come nuova premier del Regno Unito. Lo ha dichiarato Graham Brady, presidente della commissione per le elezioni interne. "Ho ricevuto conferma dal board del partito e ora posso dichiarare che May è stata eletta come nuova leader del partito conservatore con effetto immediato", ha affermato.

LEADSOM LASCIA. A dare la notizia del ritiro di Leadsom era stata per prima la Bbc, citando una fonte anonima vicina alla ministra dell'Energia, che aveva ritenuto di non avere sufficiente sostegno tra i deputati Tory, dando così il suo appoggio alla ministra dell'Interno: "Ha una posizione ideale", aveva detto Leadsom citata da Bbc, chiedendo che nel Paese sia "nominato immediatamente" un premier forte. Leadsom era stata al centro di polemiche per aver affermato che, essendo madre, sarebbe stata una candidata migliore della ministra May per la successione del premier David Cameron. Ha porto le sue scuse a May, che le ha accettate. La fonte, citata da Bbc, aveva detto che "gli abusi sono stati troppo grandi".  

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Brexit

Brexit, sì del Parlamento Ue all'accordo Londra-Bruxelles

Per Strasburgo l'uscita della Gran Bretagna è "legittima" e l'intesa è sufficiente per aprire la fase due dei negoziati

Un altro successo per Ariane 5. Lanciati nello spazio 4 satelliti Galileo

Sesta missione positiva nel 2017. I satelliti collocati perfettamente. Soddisfazione Avio (che produce i motori a propulsione solida): "Siamo player di riferimento per i lanciatori. Va avanti lo sviluppo del nuovo Vega C"

Members of Palestinian Hamas security forces survey the scene of an explosion in the northern Gaza Strip

Vertice dei Paesi Islamici: "Gerusalemme Est sia capitale della Palestina"

Il summit a Instabul. Israele bombarda postazioni Hamas a Gaza

Republican candidate for U.S. Senate Judge Roy Moore speaks during a campaign rally in Midland City

Alabama, vince Jones: sconfitto Moore, il candidato di Trump

Il repubblicano era uan figura contestata per le accuse di aver molestato delle adolescenti quando aveva 30 anni