Sabato 10 Giugno 2017 - 21:45

Regno Unito, accordo tra il Dup e May per formare il governo

Intesa informale tra i Tory e gli unionisti dopo il risultato elettorale che obbliga la premier a cercare alleati

Regno Unito, accordo di principio tra il Dup e May per formare il nuovo governo

 I Conservatori del Primo Ministro inglese Theresa May e il Partito Unionista dell'Irlanda del Nord hanno trovato accordo "in linea di principio" per dare il via libera al nuovo governo della Gran Bretagna. Il Dup ha accettato di dare un sostegno ai Conservatori in parlamento su temi chiave, senza però formare una vera e propria coalizione. Theresa May nelle elezioni dell'8 giugno non è riuscita a ottenere la maggioranza dei seggi alla Camera dei Comuni, e ha bisogno quindi del supporto dei 10 deputati unionisti.

Intanto due consiglieri della premier britannica si sono dimessi. Si tratta di Nick Timothy e Fiona Hill, dopo che nelle elezioni generali i conservatori hanno perso la maggioranza. Le dimissioni di Timothy sono state riportate dal sito del partito, mentre quelle di Hill da Bbc. Secondo quanto riporta Bbc, May aveva ricevuto pressioni dall'interno del suo partito perché i due fossero rimossi dai loro incarichi, perché avrebbero potuto mettere a rischio la sua leadership.

Fonte Reuters - Traduzione LaPresse
 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Usa, barricato nel market di Hollywood uccide una donna: bloccato

Prima ha sparato alla nonna e alla fidanzata: durante la fuga si è rifugiato nel supermercato prendendo in ostaggio diverse persone. Alla fine si è arreso

TOPSHOT-LIBYA-EU-MIGRANTS-RESCUE

Migranti, Open Arms accusa Libia e Italia. Viminale: "Bugie, li denunciamo"

La nave sbarca in Spagna con a bordo i cadaveri della donna e del bimbo recuperati a largo delle coste della Libia e Josepha, unica sopravvissuta al naufragio

Striscia di Gaza, tensioni e scontri tra palestinesi ed esercito israeliano

Tregua tra Hamas e Israele dopo l'ultimo scontro a fuoco nella Striscia di Gaza

Raggiunto un accordo dopo l'uccisione di un soldato dello Stato ebraico e quattro palestinesi