Giovedì 27 Ottobre 2016 - 09:00

Reggio Calabria, sequestrati 385 kg di cocaina purissima: 9 fermi

La droga sul mercato avrebbe fruttato circa 77 milioni di euro

Reggio Calabria, sequestrati 385 kg di cocaina purissima: 9 fermi

Maxi sequestro di cocaina in Calabria. L'operazione, da parte degli uomini del comando provinciale della guardia di finanza di Reggio Calabria e del comando operativo aeronavale di Pratica di Mare e dei Reparti Operativi Aeronavali di Vibo Valentia e Palermo, ha portato alla confisca di un imponente carico di cocaina purissima, pari a 385 chili, trasportato su di una nave portacontainer, proveniente dal Brasile e diretta al porto di Gioia Tauro, in provincia di Reggio Calabria.

Le indagini, coordinate dalle Procure della Repubblica di Reggio Calabria e Palmi e condotte dal Gruppo Operativo Antidroga della gdf di Reggio Calabria, con l'apporto della Direzione Centrale per i Servizi Antidroga, hanno permesso di rilevare che il trasporto dell'ingente carico di droga è avvenuto con la compiacenza di alcuni membri dell'equipaggio della nave portacontainer. Questi infatti hanno proceduto a scaricare la sostanza stupefacente, che era custodita in 17 borsoni impermeabili, legati tra loro con delle boe galleggianti, in un'area di mare distante circa 16 miglia dal porto di Gioia Tauro, al fine di poter essere successivamente ed agevolmente recuperata, tentando di eludere, in tal modo, i serrati controlli della Guardia di Finanza nella banchina del citato porto.

Complessivamente sono stati 9 i fermi eseguiti nei confronti di altrettanti membri dell'equipaggio della nave portacontainer risultati coinvolti nell'illecito traffico, che sono tutti originari del Kiribati. La cocaina sequestrata, sul mercato, avrebbe fruttato circa 77 milioni di euro.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

RIGIOPIANO UN ANNO DOPO | L'ultimo superstite: "Senza moglie, futuro e orfano dello Stato"

Parla Giampaolo Matrone che nella tragedia ha perso la moglie Valentina: "Farò di tutto perché mia figlia abbia sempre il sorriso"

Farindola, paese in lutto ai funerali di Alessandro Giancaterino

RIGOPIANO UN ANNO DOPO | Abusi edilizi e ritardi, i filoni dell'inchiesta

Sono 23 le persone indagate. Quattro ipotesi di reato: lentezza dei soccorsi, gestione emergenza neve, costruzione dell'albergo, mappa delle valanghe

RIGOPIANO UN ANNO DOPO | Professor Marcella: "Mio allarme inascoltato, ho ancora morte nel cuore"

Parla il ristoratore che provò, invano, a lanciare l'allarme per Rigopiano. Lo trattarono da uno che faceva scherzi inopportuni. Oggi ci soffre ancora

A still image taken from a video shows a survivor, rescued by Italian Firefighters, at the Hotel Rigopiano in Farindola, central Italy, which was hit by an avalanche

SPECIALE RIGOPIANO | Il miracolo dei sopravvissuti: dai Parete al piccolo Edoardo

Le famiglie riunite grazie all'intervento dei soccorsi