Giovedì 15 Settembre 2016 - 17:00

Referendum, Zoggia: Minoranza Pd voterà no, deciso ieri sera

"Se vince No si apre una fase politica nuova, ma non chiederemo a Renzi di dimettersi"

Referendum, Zoggia: Minoranza voterà no, deciso ieri sera

"Ieri sera noi della minoranza abbiamo deciso di votare NO al referendum". Così Davide Zoggia, deputato del Partito Democratico, oggi al programma di Rai Radio1 Un Giorno da Pecora, condotto da Giorgio Lauro e Geppi Cucciari. "Bersani, Speranza, Gotor, Stumpo, Muchetti: tutti quelli della minoranza voteranno NO, tranne tre o quattro persone ", ha aggiunto Zoggia. E' vero che è stato lei a redigere il documento della minoranza dem per dire NO al referendum? "Veramente il documento dobbiamo ancora stenderlo..." Se al Referendum vincerà il NO, chiederete le dimissioni di Renzi? "Se vince il NO si aprirà una fase politica nuova, ma noi non chiederemo assolutamente a Renzi di dimettersi". Con che percentuale potrebbe vincere? "E' difficile dirlo, il NO potrebbe vincere 52% a 48%", ha detto a Radio1 Zoggia. Che nome darebbe alla minoranza PD? "A me piace minoranza bersanian-speranziana". Lei è un bersaniano doc: come commenta le parole di Bersani riguardo l'ambasciatore USA? "Con lui ha preso una bella incazzatura, ma credo sia anche giusto", ha concluso Zoggia a Un Giorno da Pecora.
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Editoria, Cdr agenzie di stampa proclamano per domani sciopero

I cdr delle agenzie di stampa proclamano per domani sciopero

Deciso alla luce delle mancate risposte da parte del ministro Luca Lotti

Appello del Papa: L'Europa si riscopra comunità solidale di popoli e di persone

Appello del Papa: L'Europa si riscopra comunità solidale di popoli e di persone

"Non si può gestire la crisi migratoria come problema numerico, economico o di sicurezza" ha sottolineato Francesco

Renzi: Il racconto di me burattinaio del governo non esiste

Renzi: Io burattinaio governo? Racconto che non esiste

"Io mi sono dimesso da tutto, da premier e da segretario"

Mogherini: Se coordiniamo intelligence riusciremo a battere Isis

Mogherini: Se coordiniamo l'intelligence batteremo l'Isis

"La battaglia va combattuta su diversi piani", non solo con l'azione militare in Siria e Iraq