Lunedì 14 Novembre 2016 - 09:00

Referendum, Renzi: Antisistema difendono i super stipendi

"Il voto anti-sistema è un dato di fatto" dice il premier a Radio Monte Carlo

Referendum, Renzi: Voto anti-sistema è un dato di fatto

"Il voto anti-sistema è un dato di fatto: c'è. Io ho 41 anni, il sistema non credo di rappresentarlo con il mio governo, lo rappresentano quelli che se ne sono fregati per 20 anni e che vogliono restare in politica". Così il premier Matteo Renzi intervistato a Radio Monte Carlo.

L'antisistema a questo referendum è rappresentato da "quelli che difendono i rimborsi dei consiglieri regionali, i super stipendi dei senatori, i professoroni che criticano la riforma o chi cerca di cambiare il Paese", ha aggiunto il presidente del Consiglio ai microfoni di Radio Monte Carlo. "Se vince il 'sì' ci saranno meno posti e poltrone nella politica, sarà abolito il Cnel e le competenze tra Stato e Regione saranno più chiare: l'Italia diventa più semplice. Questo non vuol dire che non ci saranno difficoltà ma si affronteranno in modo più semplice", ha aggiunto Renzi rispondendo a un'ascoltatrice che chiedeva cosa cambierà nel caso il 4 dicembre vincesse il 'sì'. In caso contrario, invece, ha proseguito il premier "se vincerà il 'no', tutto resterà come è ora: Camera e Senato rimarranno a fare le stesse cose; hanno maggioranze diverse e questo crea instabilità, crea inciuci e accordicchi".
 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Bormio, il comizio di Matteo Salvini

Ius soli, Lega contro Papa: Lo faccia in Vaticano

Il centrodestra, senza entrare nel merito, prende le distanze dalla legge, mentre la Lega è durissima

Paolo Gentiloni al Meeting di Rimini 2017

Terrorismo, Gentiloni: Nessuno salvo, non rinunceremo a libertà

All'indomani delle minacce Isis all'Italia, il premier e il ministro degli Affari Esteri parlano della sicurezza in Italia

Palazzo Chigi - Consiglio dei Ministri

Ius soli, Gentiloni riapre partita: Conquista di civiltà. Salvini: Follia

"Diventando cittadini italiani si acquisiscono diritti ma anche doveri", dice il premier. Durissima la risposa della destra

Ministero dell'Interno. Firma del "Patto nazionale per un Islam italiano"

Terrorismo, due marocchini e un siriano espulsi da Italia

Con questi rimpatri, 70 nel solo 2017, salgono a 202 i soggetti gravitanti in ambienti dell'estremismo religioso espulsi