Venerdì 18 Novembre 2016 - 15:00

Referendum, per il 'Sì' il 98% dei top manager in Italia

È quanto emerge da un sondaggio di Bloomberg, tra i dirigenti pro-riforma anche Sergio Marchionne e Rodolfo De Benedetti

Sergio Marchionne

Alcuni dei più importanti top manager italiani, tra cui l'a.d. di Fca Sergio Marchionne e il presidente di Cir Rodolfo De Benedetti, sostengono che la proposta di riforma costituzionale promossa dal premier Matteo Renzi si muova nella direzione giusta e contribuisca ad attrarre investitori stranieri. È quanto emerge da un sondaggio di Bloomberg. Sui dirigenti delle 42 aziende italiane più importanti, che rappresentano in totale una capitalizzazione di mercato di oltre 240 miliardi di euro, il 98% ha dichiarato che voterà 'Sì' al referendum costituzionale del 4 dicembre.
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Matteo Renzi ospite a Porta a Porta

Pd, Renzi 'indisponibile' a confronto con Di Maio. Gentiloni e Zingaretti attesi a Ravenna

La festa dell'Unità si terrà in Emilia dal 24 agosto al 10 settembre. È già polemica sull'invito al vicepremier pentastellato

Governo, festa M5s. Grillo suona la campanella

Beppe Grillo compie 70 anni. M5S lo omaggia: "Paziente 0 che ha diffuso virus"

Il fondatore del blog scherza su Twitter: "Vi aspetto su Marte per il Movimento 6 Stelle! Siamo oltre!"

Audizione di Tito Boeri in Commissione Lavoro e Finanze congiunte

Dl dignità, M5s contro Boeri: "Non è un tecnico ma un politico, si dimetta"

Nel frattempo continua il pressing dei partiti per modificare il decreto Dignità, e filtra l'idea di un'intesa M5S-Lega per introdurre le norme attraverso un apposito periodo transitorio

Al via il terzo giro di consultazioni al Quirinale per la formazione del nuovo governo

Pd, Grasso condannato a pagare oltre 83mila euro: "Pronto a ricorso"

Si tratterebbe della somma delle quote mensili di 1.500 euro che ogni eletto si impegna a versare al partito