Mercoledì 16 Novembre 2016 - 21:45

Referendum, M5S: Renzi affetto da 'sindrome gambero'

E' quanto affermano in una nota congiunta i parlamentari M5S delle commissioni Affari costituzionali di Camera e Senato

Referendum, M5S: Renzi affetto da 'sindrome gambero', cambia versione

 "Siamo felici di sapere che Renzi ha cambiato idea ribadendo che se ne andrà a casa se, il 4 dicembre, vincerà il no all'obbrobrio costituzionale firmato Boschi. Ormai sembra affetto dalla sindrome del gambero perché cambia continuamente versione". E' quanto affermano in una nota congiunta i parlamentari M5S delle commissioni Affari costituzionali di Camera e Senato. "Lo vogliamo rassicurare - proseguono i pentastellati - il presidente del Consiglio stia tranquillo perché, in Parlamento, ci sarà il Movimento Cinque Stelle pronto a dimezzare il numero dei parlamentari, sia alla Camera che al Senato, nonché a dimezzare i loro stipendi, e a cacciare tutti i condannati dal Parlamento togliendo loro le indennità".

"Il presidente del Consiglio, infatti, spieghi perché il suo partito - proseguono i parlamentari M5S - pochi giorni fa ha votato, alla Camera, contro la nostra proposta di legge per il dimezzamento degli stipendi dei parlamentari visto che, a parole, parla di riduzione dei costi. Spieghi a tutti gli italiani perché la sua riforma lascia intatto il numero dei deputati, nonostante le richieste in tal senso del M5S. E spieghi anche perché non vuole approvare una seria legge anticorruzione e togliere le immunità parlamentari".

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Milano, il candidato PD alla presidenza della regione Giorgio Gori ad un convegno

Migranti, Gori: "Grave che avvocato non capisca la Costituzione". Fontana: "Mia espressione infelice"

Il candidato Pd per la regione Lombardia commenta la frase shock dello sfidante di destra

Torino, Il candidato premier M5s Luigi Di Maio a pranzo con i vertici del Movimento

Parlamentarie M5S, Rousseau a singhiozzo. Disagi e proteste

Molte lamentele perché non si riesce a votare o mancano i nomi di alcuni candidati. Per i collegi uninominali sceglierà Di Maio

Porta a Porta. Ospite Beatrice Lorenzin

Lazio, Lorenzin contro LeU e avverte Zingaretti: "Pronta a candidarmi"

E' possibile che, a livello nazionale, Civica popolare vada con il Pd ma, a livello locale, corra da sola il 4 marzo nell'Election Day

Fontana insiste: "Anche nella Costituzione si parla di razze". E Salvini lo difende

Il candidato di centrodestra in Lombardia: "No al piano Gori-Bonino"