Mercoledì 30 Novembre 2016 - 09:15

Referendum, l'appello di Di Maio: Il Popolo delle trivelle voti No

"Con la riforma perdiamo diritto di votare il Senato"

Referendum, l'appello di Di Maio: Il Popolo delle trivelle voti No

Gli italiani che si sono impegnati contro le trivelle votino No al referendum sulla riforma costituzionale. E' l'appello di Luigi Di Maio, che intervenendo a Rtl 102.5 ha ammonito che in questa riforma "è preoccupante la clausola di supremazia". "Se il governo vorrà depositare delle scorie radioattive nella mia città - ha fatto un esempio l'esponente del M5S - lo potrà fare. Per bloccare questa clausola di supremazia, il popolo delle trivelle deve andare a votare e votare No, ché possiamo farcela". "Con questa riforma perdiamo il diritto di votare il Senato", ha sottolineato il vice presidente della Camera, "ipartiti tradizionali italiani sanno che stanno perdendo gran parte dei Comuni e delle Regioni e provano ad accentrare tutti i poteri nelle mani dello Stato".

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Regeni, 4 settembre informativa governo su rapporti Italia-Egitto

Regeni, il 4 settembre governo informerà su rapporti Italia-Egitto

Sinistra Italiana attacca: "E' urgente, rinvio è inaccettabile"

Salvini al Palasport di Ponte di Legno per il tradizionale comizio di Ferragosto

Lega, Salvini a Ponte Legno e Bossi a Pontida 'separati in casa'

Salvini e Bossi: una distanza non solo logistica ma soprattutto politica: Salvini alle prossime elezioni nazionali potrebbe presentare una nuova Lega a vocazione nazionale

Viminale. Riunione del Comitato per l'Ordine e la sicurezza

Minniti: "Gestire flussi migratori. Vedo luce in fondo a tunnel"

Il resconto del ministro degli Interni a Ferragosto. E sulle Ong: "Rispettiamo chi non ha firmato il codice"

Assemblea nazionale di Confesercenti

Boldrini: Non lascio social, sarebbe una sconfitta

La presidente della Camera torna a commentare la decisione di procedere per vie legali nei confronti di chi la insulterà sui social network