Lunedì 05 Dicembre 2016 - 07:15

Referendum, D'Alema: Non competo per l'incarico, serve una svolta del Pd

"Il partito della nazione è stato sconfitto" sottolinea l'ex presidente del Consiglio

Referendum, D'Alema: Non competo per l'incarico, serve una svolta del Pd

 "Io riprenderò il mio lavoro, tornerò a Bruxelles dove ho un pochino trascurato gli impegni. Io presiedo la fondazione culturale dei socialisti europei. Il mio è un lavoro culturale Io non competo per nessun incarico, lo farà una generazione nuova. Io sulle politica continuerò ad esprimere le mie opinioni e pensio che nessuno me lo potrà impedire". Lo ha detto Massimo D'Alema dopo il risultato referendario.

Precisando: "Credo nell'unità del Pd però su basi nuove. Il risultato chiede al Pd una svolta politica. L'idea del partito della Nazione è stata battuta. Dobbiamo cercare di recuperare una parte degli elettori".

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Fontana insiste: "Anche nella Costituzione si parla di razze". E Salvini lo difende

Il candidato di centrodestra in Lombardia ribadisce: "Ammetto di aver usato un'espressione inopportuna, ma il problema va affrontato"

BELGIUM-BRUSSELS-EU-MOSCOVICI-ECONOMY-RECOVERY

Moscovici: "Voto in Italia rischio politico per Ue". E smonta Di Maio: "Deficit oltre il 3% è controsenso"

Il commissario Ue commenta anche le parole di Fontana sulla "razza bianca a rischio": "Dichiarazioni scandalose"

Milano, dal Comune aiuti alimentari e pranzi solidali

Expo, chiesto rinvio a giudizio per Sala per abuso d'ufficio

Le accuse riguardano l'affidamento diretto della gara per la fornitura di seimila alberi alla Mantovani Spa

Luigi Di Maio ospite a "Porta a Porta"

Vaccini, Di Maio come Salvini: "Niente obblighi, solo raccomandazioni"

La dichiarazione del candidato premier M5s ha ricordato a molti quella del leader della Lega sullo stesso tema