Lunedì 05 Dicembre 2016 - 07:15

Referendum, D'Alema: Non competo per l'incarico, serve una svolta del Pd

"Il partito della nazione è stato sconfitto" sottolinea l'ex presidente del Consiglio

Referendum, D'Alema: Non competo per l'incarico, serve una svolta del Pd

 "Io riprenderò il mio lavoro, tornerò a Bruxelles dove ho un pochino trascurato gli impegni. Io presiedo la fondazione culturale dei socialisti europei. Il mio è un lavoro culturale Io non competo per nessun incarico, lo farà una generazione nuova. Io sulle politica continuerò ad esprimere le mie opinioni e pensio che nessuno me lo potrà impedire". Lo ha detto Massimo D'Alema dopo il risultato referendario.

Precisando: "Credo nell'unità del Pd però su basi nuove. Il risultato chiede al Pd una svolta politica. L'idea del partito della Nazione è stata battuta. Dobbiamo cercare di recuperare una parte degli elettori".

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Roberto Tamagna del Movimento 5 Stelle

Riforma costituzionale M5S: meno parlamentari e stop Cnel

Nel programma Cinquestelle ci sono la riduzione dell'indennità parlamentare e la limitazione dell'immunità penale

Viminale. Riunione del Comitato per l'Ordine e la sicurezza

Barcellona, Minniti: "In Italia attenzione a obiettivi a rischio"

Il ministro dell'Interno invita a tenere alta l'allerta su alcuni luoghi sensibili nel Paese

Regeni, 4 settembre informativa governo su rapporti Italia-Egitto

Regeni, a settembre governo informerà su rapporti con Egitto

Sinistra Italiana attacca: "E' urgente, rinvio è inaccettabile"

Salvini al Palasport di Ponte di Legno per il tradizionale comizio di Ferragosto

Lega, Salvini a Ponte Legno e Bossi a Pontida 'separati in casa'

Salvini e Bossi: una distanza non solo logistica ma soprattutto politica: Salvini alle prossime elezioni nazionali potrebbe presentare una nuova Lega a vocazione nazionale