Lunedì 21 Novembre 2016 - 22:00

D'Alema: Io parte accozzaglia? E' stile che non mi appartiene

"Condivido le parole di Napolitano sul clima, non il suo giudizio di merito sulla riforma"

Referendum, D'Alema: Io parte accozzaglia? E' stile che non mi appartiene

Massimo D'Alema, arrivando al Sermig di Torino per il dibattito sul referendum dal titolo 'Scelgo no, perché le grandi scelte si fanno insieme', commenta le parole di Napolitano sul clima della campagna referendaria. "Non mi sento colpevole, non ho insultato nessuno ma sono stato insultato più volte, non ho definito le alleanze che sorreggono questo governo che sono piuttosto anomale, non ho fatto volantini in cui il sottoscritto e il professor Zagrebelsky siamo indicati in nero come parte di un'accozzaglia di cattivi. E tutto questo fa parte di uno stile che non mi appartiene". 

"In parte condivido quando Napolitano, chiaramente prendendo le distanze dal premier, dice che questa non è una campagna contro i politici per tagliare le poltrone, bensì si tratta di riformare la Costituzione", dichiara parlando con i cronisti.

"Nel merito ritengo che questa riforma non mantenga le promesse che fa, cioè quegli stessi principi che Napolitano enuncia non si ritrovano poi nella riforma sviluppati in modo convincente ed efficace", prosegue D'Alema. "Sono in disaccordo con lui nel giudizio di merito sulla riforma mentre condivido senza dubbio le sue preoccupazioni per il clima della campagna elettorale e purtroppo la principale responsabilità di questo clima ce l'ha il presidente del consiglio", aggiunge D'Alema.
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Montecitorio, gli arrivi alla seduta inaugurale della nuova Camera della diciottesima legislatura

Di Maria (Pd): "Sul dialogo con M5S consultiamo gli iscritti"

Parla il tesoriere del gruppo dem alla Camera. "Premessa al dialogo: chiudere con la Lega. O parlano con loro o parlano con noi"

Elezioni Regionali Molise, vince Donato Toma

Molise, chi è presidente Toma che ha riportato il centrodestra a vittoria

Ha vinto grazie alla coalizione di centrodestra che aveva all'interno ben nove partiti

Quirinale -  Roberto Fico riceve il mandato esporativo

Governo, si apre forno M5S-Pd. A Fico il mandato, Di Maio molla Salvini

Il leghista furioso: "Questo incarico è una presa in giro". Marcucci e Orfini: "Non esistono condizioni per maggioranza con grillini"

Elezioni regionali Molise, chiusura campagna elettorale Movimento 5 stelle

Di Maio presenta contratto: "Non sarà esecutivo di coalizione"

Pubblicato sul Blog delle Stelle. Il professor Giacinto Della Cananea ha redatto il primo schema di accordo "che andrà approfondito insieme alla forza politica che accetterà di sedersi al tavolo con noi"