Lunedì 10 Ottobre 2016 - 08:15

Referendum, Cuperlo: Nel Pd è quasi scissione, sta a Renzi scongiurarla

Parla il leader della minoranza dem in vista della Direzione del partito

Referendum, Cuperlo: Nel Pd è quasi scissione, sta a Renzi scongiurarla

“Vorrei ascoltare la relazione di un premier che, oltre a rivendicare quanto ha fatto, vede i pericoli di una frattura nel centrosinistra e se ne fa carico”. Parla apertamente di lacerazioni nel Pd il leader della minoranza dem Gianni Cuperlo, che in un'intervista a La Stampa sottolinea che “i segnali di questi giorni non incoraggiano. Io però non voglio arrendermi perché ci sono momenti in cui una classe dirigente, per esser tale, deve trovare la forza di remare in salita”. E' un appello tra le righe al premier-segretario Matteo Renzi quello di Cuperlo, che deciderà cosa votare al referendum sulla riforma costituzionale proposta dal governo dopo la Direzione Pd di oggi. “Un Pd unito fa la differenza. Ma questo gruppo dirigente anche con i suoi trasformismi ha mostrato di non capirlo o non volerlo”, rimarca Cuperlo, ammettendo che dal 5 dicembre, il giorno successivo al referendum, una scissione “potrebbe accadere e sarebbe un trauma”.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Fontana insiste: "Anche nella Costituzione si parla di razze". E Salvini lo difende

Il candidato di centrodestra in Lombardia ribadisce: "Ammetto di aver usato un'espressione inopportuna, ma il problema va affrontato"

BELGIUM-BRUSSELS-EU-MOSCOVICI-ECONOMY-RECOVERY

Moscovici: "Voto in Italia rischio politico per Ue". E smonta Di Maio: "Deficit oltre il 3% è controsenso"

Il commissario Ue commenta anche le parole di Fontana sulla "razza bianca a rischio": "Dichiarazioni scandalose"

Milano, dal Comune aiuti alimentari e pranzi solidali

Expo, chiesto rinvio a giudizio per Sala per abuso d'ufficio

Le accuse riguardano l'affidamento diretto della gara per la fornitura di seimila alberi alla Mantovani Spa

Luigi Di Maio ospite a "Porta a Porta"

Vaccini, Di Maio come Salvini: "Niente obblighi, solo raccomandazioni"

La dichiarazione del candidato premier M5s ha ricordato a molti quella del leader della Lega sullo stesso tema