Venerdì 02 Dicembre 2016 - 23:30

Referendum, i vip per il Sì e per il No

Dalla musica al cinema, in molti hanno annunciato come voteranno

Referendum, i vip per il Sì e per il No

Chi voterà Sì al referendum costituzionale del 4 dicembre e chi, invece, voterà 'No'? E' un quesito che non interessa solo il mondo della politica ma investe i personaggi pubblici 'tout court', con molti vip che hanno reso note apertamente le proprie intenzioni di voto.

CINEMA - In questo settore il fronte del 'Sì' può schierare tre dei suoi pezzi da novanta come i premi Oscar, Roberto Benigni, Gabriele Salvatores e Paolo Sorrentino. Con loro, fra li altri, pure gli altri registi Paolo Virzì e Ferzan Ozpetek e gli attori Claudio Bisio, Silvio Orlando e Beppe Fiorello. Hanno invece espresso la loro preferenza per il 'No' Toni Servillo, Sabrina Ferilli, Alba Parietti, Elio Germano, Claudio Santamaria, Leo Gullotta, Ficarra e Picone e Sabina Guzzanti.

MUSICA E TEATRO - Per il 'Sì' si alza forte la potente voce di Andrea Bocelli. Come lui la pensano anche i tre componenti de 'Il volo' e Caterina Caselli. Sullo stesso fronte anche le due icone della danza classica italiana Carla Fracci e Roberto Bolle, il direttore d'orchestra Zubin Mehta, Pamela Villoresi e Franca Valeri. Diverso l'orientamento del rocker Piero Pelù così come quello dei rapper Fedez e J-Ax. Voterà 'No' anche un'icona della musica italiana come Adriano Celentano e con lui Giorgia e Fiorella Mannoia. Dal fronte teatrale invece la bocciatura alla riforma arriva da Monica Guerritore e Ottavia Piccolo.

LETTERATURA - Gli scrittori schierati apertamente per il 'Sì' sono Susanna Tamaro, autrice di 'Va dove ti porta il Cuore' e Federico Moccia,  che con i suoi bestseller ha fatto innamorare una generazioni di adolescenti. Proprio fra i letterati il fronte del 'No' può schierare il suo 'centravanti'. Si tratta di Andrea Camilleri. Il 'papà' del commissario Montalbano ha infatti dichiarato che pur di votare si è sottoposto "a due visite oculistiche, obbligatorie per entrare nella cabina elettorale accompagnato". Con lui pure Erri Del Luca, sostenitore anche delle ragioni dei 'No Tav'.

Sono schierati per il 'Sì' anche gli chef Carlo Cracco e Massimo Bottura, gli sportivi Marco Tardelli ed Alex Zanardi, l'astronauta Franco Malerba ed anche Flavio Briatore. Per il 'No' invece il matematico Piergiorgio Odifreddi, il noto avvocato Giulia Buongiorno, il filosofo Gianni Vattimo, l'autore Tv Carlo Freccero, lo storico Paul Ginsborg e l'archeologo Salvatore Settis.

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

L'Italia piange Bruno e Luca. Mattarella: "Lotta al terrore"

La politica si stringe nel dolore delle famiglie

Roberto Tamagna del Movimento 5 Stelle

Riforma costituzionale M5S: meno parlamentari e stop Cnel

Nel programma Cinquestelle ci sono la riduzione dell'indennità parlamentare e la limitazione dell'immunità penale

Viminale. Riunione del Comitato per l'Ordine e la sicurezza

Barcellona, Minniti: "In Italia attenzione a obiettivi a rischio"

Il ministro dell'Interno invita a tenere alta l'allerta su alcuni luoghi sensibili nel Paese

Regeni, 4 settembre informativa governo su rapporti Italia-Egitto

Regeni, a settembre governo informerà su rapporti con Egitto

Sinistra Italiana attacca: "E' urgente, rinvio è inaccettabile"