Martedì 22 Novembre 2016 - 19:15

Referendum, Berlusconi: Mediaset vota Sì perché teme ritorsioni

E il comitato per il No annuncia: "Facciamo ricorso se il Sì vince col voto dall'estero"

Referendum, Berlusconi: Mediaset vota Sì? Teme ritorsioni

"Questo governo rimarrà in carica" anche se dovesse vincere il No al referendum costituzionale "perché ha una maggioranza e andrà avanti, anche se fondata su parlamentari incostituzionali". Parola di Silvio Berlusconi, intervenendo a Porta a Porta. "E' Renzi che ha personalizzato - ha spiegato - perché cerca una legittimazione che non ha mai avuto". Ma perché il presidente di Forza Italia vota No al referendum? "Me lo domando anche io...", ha scherzato Berlusconi, che poi ha attaccto: "Voto No per una serie di ragioni serie, perché questa riforma è inefficace e il rischio più grande è che può aprire una deriva autoritaria nel nostro Paese". I vertici Mediaset sono invece per il Sì al Referendum perché "hanno paura di una possibile ritorsione di chi ha il potere". "Ho avuto discussioni a questo livello - ha ammesso il leader di Forza Italia - e ho dovuto accettare, essendoci una maggioranza di risparmiatori e di investitori, che certe dichiarazioni del presidente di Mediaset sono attribuibili alla difesa dei risparmiatori".

Intanto, il Comitato del No annuncia che sarebbe pronto a fare ricorso davanti alla Corte Costituzionale se al referendum costituzionale del 4 dicembre dovesse vincere il Sì con il voto degli italiani all'estero. 

LEGGI ANCHE 'Referendum, comitato per il No: Facciamo ricorso se il Sì vince col voto dall'estero'

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

vaccini antinfluenzali

Vaccini, ok della Camera: il decreto è legge. Dieci saranno obbligatori, sanzioni ridotte

Durante il voto in aula, fuori, in piazza Montecitorio, è montata la protesta del popolo no-vax

Conferenza stampa di Fratelli d'Italia sui risultati delle elezioni amministrative.

Centrodestra, Meloni apre danze in Sicilia: Noi con Musumeci

La leader di Fratelli D'Italia ha formalizzato il suo appoggio al candidato alla guida del dopo Crocetta

Convenzione Nazionale del Partito Democratico a Roma

Centrosinistra, Renzi ricuce con minoranza. Fratoianni spinge su Mdp

Orlando come Dario Franceschini spinge per introdurre il premio alla coalizione nella legge elettorale

Camera dei Deputati - pdl su abolizione vitalizi

Vitalizi, legge spacca i partiti. Orlando: Precedente pericoloso

La scia di polemiche si ingrossa l'indomani del via libera della Camera