Martedì 13 Settembre 2016 - 11:00

Referendum, ambasciatore Usa: Passo indietro se vince No

"Rispetteremo la decisione", qualunque essa sia, ha comunque sottolineato l'ambasciatore

 Referendum, ambasciatore Usa: Se vince No, passo indietro per aziende

Il referendum sulla riforma costituzionale costituisce "una grande opportunità per la stabilità" dell'Italia ma, se vincesse il No, ci sarebbe il rischio di "un grande passo indietro" per gli investimenti delle aziende americane nel nostro Paese. Lo ha detto l'ambasciatore degli Stati Uniti in Italia, John Phillips, intervenendo ad un convegno al Centro studi americani, a Roma, con il ministro degli Esteri Paolo Gentiloni. "Rispetteremo la decisione", qualunque essa sia, ha comunque sottolineato l'ambasciatore, ma "i manager delle aziende Usa stanno seguendo da vicino le possibili conseguenze del referendum".

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Prodi: Preoccupati da Trump, o Europa è unita o finisce male

Prodi: Preoccupati da Trump, o Europa è unita o finisce male

L'ex premier si è espresso sul nuovo presidente Usa

Grillo: Chi cambia casacca deve dimettersi, è fuori da M5S

Grillo: Chi cambia casacca deve dimettersi, è fuori da M5S

Lo scrive in un post in cui ringrazia il sindaco pentastellato di Civitavecchia

Milano, questore: 'Ndrangheta si è consolidata. Sala: Mai domi

Milano, questore: 'Ndrangheta si è consolidata. Sala: Mai domi

"Oggi la 'ndrangheta non spara, non uccide, investe, gestisce l'usura e penetra nell'economia reale"

Torino, Enrico Rossi presenta il libro 'Rivoluzione socialista'

Torino, Enrico Rossi presenta il libro 'Rivoluzione socialista'

Il candidato alla segreteria del Partito Democratico sarà a Settimo Torinese