Martedì 19 Aprile 2016 - 18:00

Raul Castro eletto per 2° mandato segretario Partito comunista

Raul occupa l'incarico di segretario del partito dal 2011, quando prese il posto del fratello Fidel

Raul Castro eletto per 2° mandato segretario Partito comunista

Il Partito comunista cubano (Pcc), riunito nel VII Congresso, ha rieletto come suo primo segretario l'attuale presidente cubano Raul Castro, che svolgerà dunque un secondo mandato. Raul occupa l'incarico di segretario del partito dal 2011, quando prese il posto del fratello Fidel. La rielezione di Raul giunge nonostante il piano del partito di aprirsi a leader più giovani.

Il Comitato centrale del partito unico cubano, rieletto di recente, ha inoltre ratificato la scelta di Jose Ramon Machado Ventura come secondo segretario del Pcc. Dopo tre giorni di riunione, l'incontro del Pcc si chiude oggi, e in quest'ultima giornata sono presenti sia Raul Castro, sia Fidel Castro, che secondo l'agenzia di stampa ufficiale Agencia Cubana de Informacion (Acn) è stato accolto da una "pioggia di applausi".

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

FRA, UEFA EL, Olympique Marseille vs Atletico Madrid

Francia, 32enne originario del Burkina Faso picchiato a morte da adolescenti

L'aggressione nel quartiere Saragosse venerdì sera. Massacrato da una gang di giovani, tra i 12 e 14 anni, che avrebbero usato anche il piede di una sedia di plastica

US-POLITICS-TRUMP-PRISON REFORM

Russiagate, Trump chiede inchiesta su spionaggio durante sua campagna

Il presidente Usa vuole fare chiarezza sulla possibile infiltrazione dell'amministrazione Obama

Lo chef Mario Batali coinvolto in un caso di molestie sessuali a passeggio per New York

Usa, nuove accuse di molestie e violenza contro lo chef Mario Batali

Avrebbe aggredito due ex dipendenti del ristorante newyorkese 'The Spotted Pig' sotto l'effetto di droghe e alcol

Venezuela,Maduro riconfermato presidente

Venezuela, rieletto Maduro. Ma l'opposizione grida ai brogli

Il presidente riconfermato fino al 2025. Gli avversari denunciano pressioni sugli elettori e chiedono una nuova consultazione