Domenica 05 Febbraio 2017 - 11:45

Leicester, Ranieri: Se la squadra non mi vuole chieda l'esonero

Stagione deludente e rischio retrocessione

Ranieri in rotta col Leicester: Se non mi vogliono chiedano l'esonero

La favola di Claudio Ranieri alla guida del Leicester sembra essere vicina al capolinea. Secondo la stampa inglese, infatti, il tecnico italiano sarebbe ormai a un passo dall'esonero dopo una stagione deludente e con il rischio retrocessione dietro l'angolo. Lo storico trionfo dello scorso anno in Premier League è ormai un pallido ricordo, se oggi le Foxes dovessero perdere in casa contro il Manchester Utd lo spettro della Championship inizierebbe a materializzarsi pericolosamente. Consapevole di essere sulla graticola, Ranieri ha però invitato i suoi giocatori a prendersi le loro responsabilità. "Se non credono più in me devono andare dalla proprietà e chiedere di cambiare", ha dichiarato Ranieri ai media britannici. Una frase forte, detta anche per spronare i suoi ragazzi, visto che subito dopo il tecnico romano ha ribadito: "Io credo che siamo ancora uniti".
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Barcellona vs Deportivo La Coruna - Liga 2016/2017

Calciomercato, Inter insiste per Rafinha. Walcott all'Everton

Dopo l'arrivo di Lisandro Lopez Suning, il direttore sportivo vuole regalare un altro rinforzo a Luciano Spalletti

Champions League - SSC Napoli vs Feyenoord

Calciomercato, Napoli: Deulofeu scende, Politano sale. Maksimovic la chiave

Dopo il rifiuto di Verdi non resta che virare su altri obiettivi

Morte Ciro Esposito: 'Ciao eroe', striscione davanti autolavaggio dove lavorava

Calciatori nel mirino dei violenti. E il razzismo è l'arma prevalente

Uno studio dell'Osservatorio dell'Aic. Spesso sono gli stessi sostenitori della squadra a minacciare. Intimidazioni in lieve calo. Tommasi: "Restiamo in guardia"

Ronaldinho File Photo

Si ritira Ronaldinho, Pallone d'oro del 2005. Tre stagioni nel Milan

Il brasiliano, 37 anni, da quasi due non gioca partite ufficiali pur essendo tesserato del Fluminense. Ha giocato nel Psg e nel Barca