Sabato 24 Giugno 2017 - 14:45

Rai, Fico: Fazio vergognoso, con aumento stipendio non scappa più

Il presidente della Vigilanza Rai si scaglia contro il conduttore: "Fa il comunista, ma se gli toccano il portafogli..."

Rai, Fico attacca Fazio: E' vergognoso, con aumento di stipendio non scappa più

Roberto Fico, presidente della Vigilanza Rai, attacca Fabio Fazio dopo il rinnovo del suo contratto. "È uno scandalo perché come si era preventivato di toccare il portafogli al grande comunista Fabio Fazio subito voleva scappare in un'altra tv come La7. Ora che arrivato il suo compare Orfeo viene spostato a Rai 1, gli aumentano lo stipendio e non vuole più scappare alla Rai. A me sembra veramente un comportamento vergognoso", dichiara Fico.

Ieri il Consiglio di amministrazione di viale Mazzini ha dato il via libera ai palinsesti 2017-2018 che prevedono appunto che il conduttore passi da Rai3 a Rai1 con 'Che tempo che fa' la domenica.

"La presenza e la valorizzazione di  Fabio Fazio nel palinsesto autunnale 2017 - ha detto ieri il dg Orfeo - sono un passaggio determinante nella strategia di consolidamento della leadership della Rai e di rilancio della propria attrattività innovativa". "Lo sforzo fatto per non perdere il valore e la capacità di racconto di Fabio Fazio - ha dichiarato la presidente Monica Maggioni - è direttamente connesso alla volontà di garantire un futuro all'azienda tenendola ancorata al mercato ".

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Scuola, ministra Fedeli: "Portare l'obbligo scolastico a 18 anni"

Scuola, ministra Fedeli: "Portare l'obbligo scolastico a 18 anni"

"Si dovrebbe fare una rivisitazione complessiva dei cicli scolastici da un punto di vista della qualità"

Bormio, il comizio di Matteo Salvini

Ius soli, Lega contro Papa: Lo faccia in Vaticano

Il centrodestra, senza entrare nel merito, prende le distanze dalla legge, mentre la Lega è durissima

Paolo Gentiloni al Meeting di Rimini 2017

Terrorismo, Gentiloni: Nessuno salvo, non rinunceremo a libertà

All'indomani delle minacce Isis all'Italia, il premier e il ministro degli Affari Esteri parlano della sicurezza in Italia

Palazzo Chigi - Consiglio dei Ministri

Ius soli, Gentiloni riapre partita: Conquista di civiltà. Salvini: Follia

"Diventando cittadini italiani si acquisiscono diritti ma anche doveri", dice il premier. Durissima la risposa della destra