Martedì 27 Giugno 2017 - 16:45

Rai, Diaconale: Costretti a firmare contratto con Fazio

"Se non avessimo chiuso l'accordo avrebbe firmato con un concorrente"

Rai, Diaconale: Costretti a firmare contratto con Fazio

 "Siamo stati costretti a sottoscrivere il contratto, abbiamo agito su sollecitazione costante e perenne. Ci è stato detto che se non avessimo chiuso l'accordo quella mattina, Fazio avrebbe firmato con una azienda concorrente". Così Arturo Diaconale, consigliere di amministrazione Rai, audito in commissione di Vigilanza. "Se non avessimo avallato quel contratto - ha spiegato scatenando le proteste di Giuseppe Airola (M5S) e Renato Brunetta (Fi) - ci saremmo trovati a rispondere del danno provocato alla Rai, dall'averla messa fuori dal mercato. Se si vuole che la Rai stia sul mercato è un conto, se no, si toglie per esempio  la pubblicità e la Rai vive solo di canone".

LEGGI ANCHE Maggioni: Non potevamo perdere Fazio. Freccero: Dg riveda contratto

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Paolo Gentiloni al Meeting di Rimini 2017

Terrorismo, Gentiloni: Nessuno salvo ma non rinunceremo a libertà

All'indomani delle minacce Isis all'Italia, il premier e il ministro degli Affari Esteri parlano della sicurezza in Italia

Palazzo Chigi - Consiglio dei Ministri

Ius soli, Gentiloni riapre partita: Conquista di civiltà. Salvini: Follia

"Diventando cittadini italiani si acquisiscono diritti ma anche doveri", dice il premier. Durissima la risposa della destra

Ministero dell'Interno. Firma del "Patto nazionale per un Islam italiano"

Terrorismo, due marocchini e un siriano espulsi da Italia

Con questi rimpatri, 70 nel solo 2017, salgono a 202 i soggetti gravitanti in ambienti dell'estremismo religioso espulsi

L'Italia piange Bruno e Luca. Mattarella: "Lotta al terrore"

La politica si stringe nel dolore delle famiglie