Mercoledì 31 Maggio 2017 - 14:00

Roma, Raggi: I campi rom saranno superati

Quattro gli elementi chiave del nuovo piano: scolarizzazione, occupazione, salute, abitazione

Raggi: Campi rom saranno superati. Abbiamo fermato la 'mangiatoia'

Il sistema dei campi Rom nella Capitale verrà superato. A dare l'annuncio, dopo un percorso iniziato a gennaio, è la sindaca Virginia Raggi, che in conferenza in Capidoglio con l'assessore al Sociale, Laura Baldassarre, afferma di aver "fermato la mangiatoia che per troppi anni c'è stata sui campi rom da parte della criminalità e di mafia capitale", con un piano che porterà 'Roma in Europa'.

Le linee guida approvate anche in Italia, spiega la sindaca, prevedono l'utilizzo di fondi europei: "L'Italia non li ha mai utilizzati per questo scopo. Ci siamo. Siamo visibilmente soddisfatti. Mettiamo fine all'epoca dell'assistenzialismo". Nel 2017 sul bilancio di Roma Capitale sono stati già resi disponibili 3,8 milioni. Un piano, spiega l'assessore Baldassarre, per "eliminare l'isolamento e la ghettizzazione che caratterizzano alcune aree della città rirpistinando la legalità e recuperando risorse per decenni drenate da un circuito malato". Si parte dai due campi della Monachina, con 115 persone in 30 nuclei familiari, e La Barbuta, con 656 persone in un centinaio di famiglie.

Il percorso poggia su quattro elementi chiave: scolarizzazione, occupazione, salute, abitazione. Verranno coinvolte tutte le istituzioni competenti, dalla Asl all'ufficio scolastico provinciale.
Concluso il censimento (l'ultimo, ricorda Raggi, era stato fatto nel 1996/97 e "questo è indicativo del modo in cui il fenomeno veniva gestito") la polizia locale ha reso noto che negli attuali nove villaggi si contano 4.503 persone.

Per ciascuna persona verrà preventivamente definito un piano individuale di intervento. "Stringiamo un patto di responsabilità con Roma Capitale - afferma Raggi - per chiarire diritti e doveri". Il patto sarà sottoscritto da ciascun capofamiglia e chi non lo rispetterà perderà il diritto a fruire delle misure previste. "Non ci sarà più discriminazione su base etnica", sostiene la prima cittadina. "Ci rivolgiamo direttamente alle famiglie - spiega Baldassarre -. Senza intermediazioni. Intendiamo allearci con chi vuole rientrare in un sistema di legalità". Roma capitale garantirà una regia pubblica degli interventi nei campi, ci sarà una mappatura precisa.

Un ufficio Rom del Comune iniziarà da subito a preparare "piani concreti". "E' finita l'epoca delle parole - conclude la sindaca pentastellata - si passa ai fatti e il superamento dello scempio dei campi diventa realtà".

Scritto da 
  • Maria Elena Ribezzo
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Scuola, ministra Fedeli: "Portare l'obbligo scolastico a 18 anni"

Scuola, ministra Fedeli: "Portare l'obbligo scolastico a 18 anni"

"Si dovrebbe fare una rivisitazione complessiva dei cicli scolastici da un punto di vista della qualità"

Bormio, il comizio di Matteo Salvini

Ius soli, Lega contro Papa: Lo faccia in Vaticano

Il centrodestra, senza entrare nel merito, prende le distanze dalla legge, mentre la Lega è durissima

Paolo Gentiloni al Meeting di Rimini 2017

Terrorismo, Gentiloni: Nessuno salvo, non rinunceremo a libertà

All'indomani delle minacce Isis all'Italia, il premier e il ministro degli Affari Esteri parlano della sicurezza in Italia

Grosseto, capo vigili di Monte argentario spara a figlio e si uccide

Roma, cancello si scardina: bimbo muore a 4 anni

Il cancello si è sganciato dai binari e gli è caduto addosso: per il piccolo non c'è stato nulla da fare