Venerdì 10 Febbraio 2017 - 20:30

Raggi contro Libero: Fatevene una ragione, sindaco può essere donna

"Nei danni chiederò anche rimborso 1.5 euro per comprare il giornale"

Raggi a Libero: Fatevene una ragione, sindaco può essere donna

"Steno aveva più stile. E lo stile manca a chi per attaccare ricorre all'insulto volgare. 'La patata bollente', titola Libero... Immagino le ore passate in redazione per produrre questa rara perla di letteratura. Non c'entra il confronto, non c'entrano le idee diverse. C'è un retro-pensiero che offende non soltanto me ma tante donne e tanti uomini. Voglio soltanto svelare un segreto a questi fini intellettuali: un sindaco può essere anche donna! Nel 2017 c'è chi, sfortunatamente, non riesce ancora ad accettare questa semplice idea. Deve farsene una ragione". Così la sindaca di Roma, Virginia Raggi, risponde dal suo profilo Facebook al titolo di 'Libero'.

LEGGI ANCHE Raggi 'patata bollente': pioggia di critiche su 'Libero' 

 "Non mi sento una vittima - aggiunge - . Vittime sono tutte le donne e tutti gli uomini che subiscono, ogni giorno, ogni sorta di violenza che un certo clima e certe parole favoriscono. Ringrazio tutti coloro, donne e uomini, che oggi mi hanno manifestato la loro solidarietà. La strada per la parità è ancora lunga ma abbiamo una lunga resistenza".

"Quando chiederò il risarcimento per diffamazione - ovviamente, lo farò - aggiungerò anche 1 euro e 50 centesimi che ho speso per comprare per la prima ed ultima volta questo giornale". 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Il presidente francese Emmanuel Macron in visita a Roma

Elezioni, Mattarella: "Astensionismo mina democrazia. Nessuno deve chiamarsi fuori"

Il presidente della Repubblica: "Cittadini e istituzioni devono essere attivi e attivarsi, in sintesi, in vista di questa scadenza"

Milano, il candidato PD alla presidenza della regione Giorgio Gori ad un convegno

Migranti, Gori: "Grave che avvocato non capisca la Costituzione". Fontana: "Mia espressione infelice"

Il candidato Pd per la regione Lombardia commenta la frase shock dello sfidante di destra

Torino, Il candidato premier M5s Luigi Di Maio a pranzo con i vertici del Movimento

Parlamentarie M5S, Rousseau a singhiozzo. Disagi e proteste

Molte lamentele perché non si riesce a votare o mancano i nomi di alcuni candidati. Per i collegi uninominali sceglierà Di Maio

Porta a Porta. Ospite Beatrice Lorenzin

Lazio, Lorenzin contro LeU e avverte Zingaretti: "Pronta a candidarmi"

E' possibile che, a livello nazionale, Civica popolare vada con il Pd ma, a livello locale, corra da sola il 4 marzo nell'Election Day