Domenica 20 Maggio 2018 - 16:30

Race for the cure, Roma corre in 'rosa' contro il tumore al seno

I partecipanti alla gara di solidarietà della Capitale hanno superato quelli degli eventi in Usa, dove l'iniziativa è nata

Maratona Race for the Cure

Roma si tinge di rosa e corre contro il cancro. In 72mila hanno partecipato domenica mattina alla corsa Race for the cure, la manifestazione per la lotta al tumore al seno. Un successo, visto che i partecipanti alla gara di solidarietà della Capitale anche quest'anno hanno superato quelli degli eventi in Usa, dove Race for the cure è nata. La partenza era intorno alle 10 dal Circo Massimo, con un tratto di 5 chilometri da percorrere per la gara competitiva o di 2 chilometri per la passeggiata nelle vie del centro fino al traguardo.

Magliette rosa e pantaloncini, le donne che hanno superato la malattia o che la stanno combattendo hanno corso per le vie dalla città con lo slogan stampato sul petto We can win Together (Noi possiamo vincere assieme). In strada c'erano anche parenti e amici di chi questa battaglia non è riuscita a vincerla. "Mamma questa la porto io per te", si legge su Twitter accanto alla foto di uno dei partecipanti che indossava la maglietta in memoria della madre. L'obiettivo è la sensibilizzazione alla prevenzione e, soprattutto, la raccolta fondi utilizzata per programmi mirati a sostegno delle donne.

Tante le storie raccolte in una bellissima giornata romana. Storie di amiche che si sono sostenute a vicenda e di chi invece ha scoperto un affetto e un sostegno in ospedale, mentre era tanta l'incertezza sul futuro. "Il rosa mi dona, voi donate al rosa..." tra gli slogan srotolati oggi. L'evento è organizzato dall'Associazione Susan G. Komen Italia che utilizza i fondi raccolti dal progetto per realizzare programmi di Prevenzione a sostegno delle donne.

Quella di oggi è la giornata conclusiva di una 4 giorni ricca di eventi e iniziative gratuite per la salute. La Race for the Cure è nata negli Stati Uniti nel 1982. L'evento coinvolge complessivamente ogni anno più di un milione e mezzo di partecipanti e tanti personaggi pubblici. La Race for the Cure è arrivata in Italia nel 2000, a Roma, nello splendido scenario del Circo Massimo, spostandosi successivamente alle Terme di Caracalla dal 2001 al 2012 e tornando al Circo Massimo dall'edizione 2013. Madrina della manifestazione, praticamente da sempre, è l'attrice Maria Grazia Cucinotta, che presta generosamente il suo volto e la sua voce per le tante iniziative di promozione dell'evento insieme con la testimonial delle Donne in Rosa, l'attrice Rosanna Banfi.

Con i fondi raccolti attraverso la Race for the Cure, la Komen Italia, dal 2000 ad oggi, ha raccolto e già distribuito circa 3 milioni per la realizzazione di oltre 421 progetti propri e di altre associazioni nella lotta ai tumori del seno. Tra questi, corsi di aggiornamento per operatori sanitari; programmi di educazione alla prevenzione per donne sane e studenti; servizi clinici per il recupero del benessere psico-fisico delle donne operate ed acquisto di apparecchiature di diagnosi e cura delle neoplasie del seno.

Scritto da 
  • Donatella Di Nitto
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Roma - Processione della Madonna Fiumarola sul Tevere

Roma, apre 'Tìberis': sul Lungotevere spiaggia, lettini e beach volley

La spiaggia è a ingresso libero e sarà aperta tutti i giorni dalle 8 alle 20

"Ucciso Kaos, il cane-eroe di Amatrice". Salvò le persone dalle macerie: la rabbia sui social

Il pastore tedesco trovato senza vita nel giardino di casa dal suo istruttore Fabiano Ettore che sospetta un avvelenamento. "Mi ha tolto la cosa più preziosa"

Camping river, Sospeso lo sgombero

Roma, via libera allo sgombero di Camping River. Raggi: "Ora legalità"

Ok all'operazione nonostante il 'no' della Corte europea

Operazione 'Gramigna' dei Carabinieri.Scacco al clan Casamonica

Roma, sanità: truffa da 1,3 mln con buoni gluten free falsi

Tra gli arrestati Giuliano Castellino, leader romano del movimento di estrema destra Forza nuova