Sabato 10 Giugno 2017 - 13:45

Verso Italia-Liecthenstein: 4-2-4 con Buffon e Chiellini

Gli azzurri devono vincere e segnare il maggior numero di gol possibili per ridurre il divario con la Spagna

Allenamento della Nazionale italiana di calcio a Coverciano

ltimo allenamento presso il Centro tecnico di Coverciano per la Nazionale di Giampiero Ventura in vista della gara di qualificazione ai Mondiali 2018 contro il Liecthenstein, a Udine. Gli Azzurrini partiranno nel tardo pomeriggio in volo charter da Firenze per Trieste. Quindi l'arrivo allo Stadio Friuli per le 18.45, alle 20 la conferenza stampa del ct. Ventura contro il Liecthenstein dovrebbe riproporre il 4-2-4 visto contro l'Uruguay, gli Azzurri devono infatti vincere e segnare il maggior numero di gol possibili per ridurre il divario di -8 nella differenza reti rispetto alla Spagna. Rispetto alla gara di Nizza tornerà fra i pali Buffon, mentre in difesa Chiellini dovrebbe affiancare Bonucci. Qualche dubbio a centrocampo dopo l'infortunio di Marchisio. Ventura ha richiamato Gagliardini ma il favorito per giocare al fianco di De Rossi sembra essere Pellegrini. In attacco scontate le conferme di Candreva e Insigne sulle fasce, Immobile e Belotti al centro.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

GER, FC Bayern Muenchen vs SG Sonnenhof Grossaspach

Calciomercato, Inter-Barça accordo per Rafinha. Chelsea su Dzeko e Emerson

Il Napoli continua a pensare a Matteo Politano del Sassuolo. Tra gli allenatori Prandelli ha chiuso l'esperienza negli Emirati Arabi

Barcellona vs Deportivo La Coruna - Liga 2016/2017

Calciomercato, Inter insiste per Rafinha. Walcott all'Everton

Dopo l'arrivo di Lisandro Lopez Suning, il direttore sportivo vuole regalare un altro rinforzo a Luciano Spalletti

Champions League - SSC Napoli vs Feyenoord

Calciomercato, Napoli: Deulofeu scende, Politano sale. Maksimovic la chiave

Dopo il rifiuto di Verdi non resta che virare su altri obiettivi

Morte Ciro Esposito: 'Ciao eroe', striscione davanti autolavaggio dove lavorava

Calciatori nel mirino dei violenti. E il razzismo è l'arma prevalente

Uno studio dell'Osservatorio dell'Aic. Spesso sono gli stessi sostenitori della squadra a minacciare. Intimidazioni in lieve calo. Tommasi: "Restiamo in guardia"