Martedì 13 Dicembre 2016 - 11:45

Putin incontrerà Trump. Intanto Merkel chiede sanzioni per Russia

Il presidente russo raccoglie aperture dagli Usa e attacchi in Europa

Putin pronto a incontrare Trump mentre Merkel chiede sanzioni contro Russia

Il presidente russo Valdimir Putin si è detto pronto a incontrare il presidente eletto Usa, Donald Trump, in qualsiasi momento, anche se crede sia meglio che Trump prima formi la sua nuova amministrazione. Lo ha dichiarato lo steso Putin in un'intervista ai media giapponesi. Intanto, il leader dell'opposizione russo, Alexei Navalny, ha annunciato la sua candidatura per le elezioni presidenziali del 2018. Navalny è segretario del Partito del Progresso e presidente della Coalizione Democratica. Mentre Putin incassa aperture dagli Stati Uniti, si riscalda il fronte europeo. La cancelliera tedesca Angela Merkel sostiene che le sanzioni contro la Russia sulla crisi nell'est dell'Ucraina dovrebbero essere estese a causa della mancanza di progressi nell'attuazione dell'accordo di cessate il fuoco di Minsk. Posizione rilanciata anche dal presidente francese François Hollande, a Berlino per incontrare la cancelliera: "Dobbiamo continuare ad applicare le condizioni dell'accordo di Minsk, e quando non vengono attuare dobbiamo allora continuare con le sanzioni".

Scritto da 
  • Silvia Caprioglio
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Papa Francesco Incontro con le Autorità, con la Società civile di Santiago

Cile, Papa chiede perdono per scandali pedofilia: "Vergogna, non si ripeta"

Il pontefice parlando alle autorità cilene nel Palacio de la Moneda di Santiago su decenni di episodi perpetrati da sacerdoti

Verginità all'asta per pagarsi gli studi: 18enne italiana raccoglie 1 milione di euro

Vuole studiare a Cambridge, acquistare una casa e viaggiare: perciò ha preso la decisione di vendersi sul web. The Sun l'ha sentita e assicura che non è un falso

Giappone, allarme a Gamagori: pesce velenoso venduto per errore

Il fugu è considerato una prelibatezza nel Paese, ma dev'essere cucinato da cuochi esperti. Anche un solo boccone può rivelarsi fatale

Figli segregati in casa in California: genitori accusati di tortura

Tredici giovani legati ai letti senza cibo né acqua. Interrogati sul motivo, David Allen e Louise Anna Turpin non hanno saputo dare spiegazioni alla polizia