Martedì 13 Dicembre 2016 - 11:45

Putin incontrerà Trump. Intanto Merkel chiede sanzioni per Russia

Il presidente russo raccoglie aperture dagli Usa e attacchi in Europa

Putin pronto a incontrare Trump mentre Merkel chiede sanzioni contro Russia

Il presidente russo Valdimir Putin si è detto pronto a incontrare il presidente eletto Usa, Donald Trump, in qualsiasi momento, anche se crede sia meglio che Trump prima formi la sua nuova amministrazione. Lo ha dichiarato lo steso Putin in un'intervista ai media giapponesi. Intanto, il leader dell'opposizione russo, Alexei Navalny, ha annunciato la sua candidatura per le elezioni presidenziali del 2018. Navalny è segretario del Partito del Progresso e presidente della Coalizione Democratica. Mentre Putin incassa aperture dagli Stati Uniti, si riscalda il fronte europeo. La cancelliera tedesca Angela Merkel sostiene che le sanzioni contro la Russia sulla crisi nell'est dell'Ucraina dovrebbero essere estese a causa della mancanza di progressi nell'attuazione dell'accordo di cessate il fuoco di Minsk. Posizione rilanciata anche dal presidente francese François Hollande, a Berlino per incontrare la cancelliera: "Dobbiamo continuare ad applicare le condizioni dell'accordo di Minsk, e quando non vengono attuare dobbiamo allora continuare con le sanzioni".

Scritto da 
  • Silvia Caprioglio
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Tensione Usa-Iran. Trump: "Fate attenzione". Teheran: "Stupido"

Il presidente americano su Twitter contro Rouhani che aveva avvertito gli Usa assicurando che un conflitto con Teheran sarebbe "la madre di tutte le guerre"

Paura a Toronto, sparatoria in strada: tre morti e 12 feriti

Un uomo armato, freddato poi dalla polizia, ha aperto il fuoco nel quartiere greco uccidendo una donna. Tra i coinvolti anche un bambino

Russiagate, Trump al contrattacco: "Fbi spiava la mia campagna"

Per il presidente il Bureau teneva sotto controllo un suo consulente per avvantaggiare Hillary Clinton

La Proactiva Open Arms in azione al largo della Libia

Migranti, appello del Papa: "Basta tragedie". Open Arms non denuncia Italia

Per l'ong la guardia costiera libica è colpevole di omissione di soccorso e omicidio colposo in relazione alla morte di due migranti. Tripoli nega: "Solo calunnie"