Venerdì 27 Maggio 2016 - 14:30

Pugni e calci alla moglie davanti al figlio: arrestato

Tutto è successo nella loro auto parcheggiata in zona Pinciano, a Roma

Pugni e calci alla moglie davanti al figlio: arrestato

 Un uomo di 47 anni è stato arrestato dopo aver preso a calci e pugni la moglie. Tutto è successo davanti al figlio, nell'auto parcheggiata in zona Pinciano, a Roma. Quando sul posto sono arrivati gli agenti della polizia di Stato del reparto volanti e del commissariato Villa Glori, la vittima, era in lacrime e dolorante, all'interno di un'autovettura, insieme al bambino. L'uomo, poco distante, si è dimostrato ostile e aggressivo nei confronti dei poliziotti. Dai racconti della vittima si è appreso che già in passato era stata picchiata dal marito. Dopo l'ennesima aggressione, la donna aveva presentato denuncia rifugiandosi poi a casa di alcuni parenti. Ieri, raggiunta telefonicamente da un amico aveva appreso che il compagno era pentito per ciò che aveva fatto e voleva incontrarla.

 

Lei ha accettato ma pochi minuti dopo aver incontrato l'uomo lui ha iniziato ad insultarla e minacciarla di morte. Quando lei ha detto che avrebbe chiamato la polizia, lui l'ha picchiata con calci e pugni. Accompagnata in ospedale la donna è stata sottoposta a vari accertamenti ed è stata giudicata guaribile in 30 giorni. Ha riportato infatti vari traumi e una frattura alle costole. Accompagnato negli uffici del commissariato Ponte Milvio, l'aggressore è stato arrestato per maltrattamenti in famiglia.

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Otto persone indagate per blitz Forza Nuova sotto la sede di Repubblica: una è minorenne

Sono state riconosciute con l'aiuto dei video delle telecamere di sorveglianza

Roma, esploso ordigno all'esterno della caserma dei Carabinieri Caccamo

Roma, gli anarchici rivendicano l'attentato alla caserma dei carabinieri di San Giovanni

La bomba è esplosa alle 5,30 in via Birmania. Nessun ferito. La Federazione Anarchica Informale: "Portata la guerra a casa di Minniti"

Spedizione di Forza Nuova sotto la sede di Repubblica

Una dozzina i militanti con bandiere e fumogeni. Su Fb la rivendicazione. Solidarietà da Renzi a Beppe Grillo passando per Giorgia Meloni

Roma, donna trascinata dalla metro: Atac reintegra il macchinista

Il dipendente non sarà impiegato nel servizio passeggeri, ma nella manovra dei treni in deposito