Sabato 01 Aprile 2017 - 12:00

Tap, manifestanti bloccano camion con ulivi: stop ai lavori

A sorpresa le ditte incaricate sono tornate in azione oggi invece che lunedì

Puglia, riprendono i lavori al cantiere Tap: manifestanti bloccano camion con ulivi

Sono ripresi alle 5 di mattina i lavori nell'area del cantiere del gasdotto Tap, a San Foca di Melendugno, in provincia di Lecce. Le ruspe sarebbero dovute rimanere ferme fino a lunedì, questa mattina invece le ditte incaricate del lavoro sono tornate in azione per  espiantare una settantina di alberi di ulivo, presenti nel punto in cui è destinato a passare l'impianto. Gli alberi verranno poi spostati alla Masseria del Capitano, a San Basilio, a circa 8 chilometri di distanza. Una settantina di manifestanti del Comitato 'No Tap', che si oppone al gasdotto, sono presenti dalle prime ore di questa mattina davanti al cantiere. I messaggi su Facebook hanno richiamato nel giro di poche ore diverse centinaia di manifestanti. Il gruppo si è spostato, insieme a una delegazione di cittadini di Melendugno, davanti alla masseria dove verranno ripiantati gli ulivi e stanno cercando di fermare le operazioni bloccando i camion che trasportano gli alberi.  Sul posto anche il sindaco di Melendugno, Marco Potì. Dopo il presidio degli abitanti del posto, i lavori sono stati nuovamente sospesi.

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Cadaveri di tre alpinisti segnalati sul Monte Bianco

Cadaveri di tre alpinisti segnalati sul Monte Bianco

Non  si esclude che possa trattarsi di un incidente avvenuto in tempi  non recenti

Continuano le indagini sullo scandalo alimentare delle uova contaminate con l'insetticida Fipronil

Uova contaminate, migliaia sequestrate ad Ancona e Viterbo

Si aggiungono a quelli già comunicati dal Ministero della Salute

Ischia, Ciro il piccolo eroe: aiuta i soccorritori a salvare i fratellini

Ischia, Ciro il piccolo eroe: aiuta i soccorritori a salvare i fratellini

L'intera famiglia è stata salvata dalle macerie. "Un vero e proprio miracolo", commenta la direttrice sanitaria dell'Asl Napoli 2