Martedì 06 Settembre 2016 - 10:15

Protesta Black Lives Matter in aeroporto Londra: sospesi voli

Bloccata la pista di accesso al terminal

Protesta Black Lives Matter in aeroporto Londra: sospesi voli

L'aeroporto di Londra-City ha dovuto sospendere alcuni voli per la protesta di alcuni manifestanti del movimento 'Black Lives Matter' che hanno bloccato la pista di accesso al terminal. Lo fa sapere lo scalo londinese, che gestisce la maggior parte delle tratte commerciali in Europa.

I manifestanti del movimento 'Black Lives Matter', gruppo internazionale formato quattro anni fa dopo la morte dell'adolescente afroamericano Tryvon Martin negli Stati Uniti, ha annunciato su Twitter la protesta di oggi. "Nell'aeroporto Londra-City - scrive il gruppo britannico - può volare solo una piccola elite di persone ma solo nel 2016  3.176 migranti sono morti o scomparsi nel Mediterraneo". Lo scalo è molto popolare tra banchieri e impresari per la sua vicinanza al centro finanziario di Londra.

L'aeroporto si è scusato con i passeggeri e ha fatto sapere che i voli in atterraggio sono stati deviati su altri scali e che le attività riprenderanno "il prima possibile". "La pista è chiusa a causa di alcuni manifestanti sul posto - fa sapere l'aeroporto - ci scusiamo con i passeggeri".

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Manchester, arrestato a Tripoli il fratello 20enne del kamikaze: sapeva dell'attentato

Manchester, arrestato a Tripoli il fratello 20enne del kamikaze: sapeva dell'attentato

Hashem Abedi confessa: "Io e Salman fedeli all'Isis". In manette anche il padre. Eseguiti altri sette arresti in Inghilterra

Manchester, il fratello del kamikaze: Io e Salman fedeli all'Isis

Manchester, il fratello del kamikaze: Io e Salman fedeli all'Isis

Il ventenne è stato arrestato ieri sera a Tripoli insieme al padre, Ramadan Abedi

Trump: Nato si unisca a coalizione internazionale contro Isis

Trump: Nato si unisca a coalizione internazionale contro Isis

Per il presidente Usa "sarebbe un passo molto importante"