Giovedì 22 Giugno 2017 - 12:30

Procuratore Roberti: Cosa Nostra in crisi ma non abbassare guardia

"Ci sono i nuovi capi delle mafie, non ci culliamo sugli allori"

Procuratore Roberti: Cosa Nostra è in crisi ma non abbassare guardia

"Cosa Nostra è in fase di crisi. La situazione è molto controllata. La mafia siciliana ha difficoltà nell'individuare nuovi referenti". Lo ha affermato il procuratore nazionale antimafia Franco Roberti durante la presentazione della relazione annuale dell'attività della procura.

"Ci sono i nuovi capi delle mafie, non ci culliamo sugli allori. Non bisogna abbassare la guardia. Per esempio a Casal di Principe lo Stato ha apparentemente vinto perché c'è un'amministrazione pulita, ma se non si rimuovono le cause e non si occupano gli spazi che riempivano i vecchi capi la camorra torna". 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Palazzo Chigi - Consiglio dei Ministri

Ius soli, Gentiloni riapre partita: Conquista di civiltà. Salvini: Follia

"Diventando cittadini italiani si acquisiscono diritti ma anche doveri", dice il premier. Durissima la risposa della destra

Ministero dell'Interno. Firma del "Patto nazionale per un Islam italiano"

Terrorismo, due marocchini e un siriano espulsi da Italia

Con questi rimpatri, 70 nel solo 2017, salgono a 202 i soggetti gravitanti in ambienti dell'estremismo religioso espulsi

L'Italia piange Bruno e Luca. Mattarella: "Lotta al terrore"

La politica si stringe nel dolore delle famiglie

Roberto Tamagna del Movimento 5 Stelle

Riforma costituzionale M5S: meno parlamentari e stop Cnel

Nel programma Cinquestelle ci sono la riduzione dell'indennità parlamentare e la limitazione dell'immunità penale