Giovedì 30 Luglio 2015 - 15:45

Privacy, Google risponde al garante francese: Il diritto all'oblio non è globale

L'autorità aveva ordinato al colosso di Mountain View la rimozione globale di tutti i link riguardanti chi voglia esercitare il proprio diritto all'oblio

Google

Braccio di ferro tra Google e il Garante per la privacy francese (Cnil), dopo che l'autorità ha ordinato al colosso di Mountain View la rimozione globale di tutti i link riguardanti chi voglia esercitare il proprio diritto all'oblio. Una decisione che segue la sentenza della Corte di giustizia europea, secondo cui i cittadini europei possono chiedere che i motori di ricerca eliminino tutte le pagine web contenenti dati personali giudicati non aggiornati, irrilevanti o dannosi. Google ha ricevuto più di 250mila richieste, accogliendone circa il 41%. Tuttavia, avrebbe limitato le rimozioni alle versioni 'europee' del motore di ricerca, come Google.de in Germania o Google.fr in Francia, sostenendo che oltre il 95% delle ricerche effettuate nel Vecchio Continente passano attraverso tali versioni 'locali'. Secondo quanto dichiarato dalla società statunitense sul suo blog, nessun Paese avrebbe il potere di controllare a quali contenuti possa accedere un utente che si trova in un altro Stato. "Abbiamo lavorato duramente per applicare la sentenza sul diritto all'oblio con accuratezza e continueremo a farlo", ha scritto Peter Fleischer, responsabile della privacy globale di Google, "tuttavia, come questione di principio, siamo rispettosamente in disaccordo con l'asserzione del Cnil di autorità globale sulla questione e abbiamo chiesto al Cnil di ritirare la notifica ufficiale". L'authority francese, dal canto suo, ha annunciato possibili multe nei confronti del motore di ricerca, in caso di violazione. Secondo Google, l'applicazione del diritto all'oblio a livello globale farebbe scattare una "corsa al ribasso", con il risultato che "il livello di libertà di Internet sia pari solo a quello del luogo meno libero del mondo". Fonte Reuters - Traduzione LaPresse

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Il mondo dei robot sempre più vero. A Roma è tempo di Maker Faire

Alla Fiera di Roma, la quinta edizione dell'evento che racconta il futuro attraverso la ricerca attuale. Sette padiglioni da visitare fino a domenica sera

FILE PHOTO: NASA/ESA Hubble Space Telescope image of the barred spiral galaxy NGC 1097 a Seyfert galaxy

Gravity, l'Universo dopo Einstein fra arte e scienza in mostra al Maxxi

A Roma un'esposizione mostra il luogo in cui i mestieri dell'esploratore, dello scienziato e dell'artista si toccano

La Via Lattea ha una 'gemella': ecco una nuova galassia

La scoperta della Yonsei University a 180 milioni di anni luce da qui