Martedì 29 Marzo 2016 - 12:15

Primo maggio, anche Capossela al concerto di Roma

Insieme a lui sul palco Skunk Anansie, Asian Dub Foundation e Modena City Ramblers

Vinicio Capossela

Ai primi nomi già annunciati di Skunk Anansie, Asian Dub Foundation, Dubioza Kolektiv, Modena City Ramblers & Fanfara di Tirana, TheGiornalisti e Coez, si aggiunge anche quello di Vinicio Capossela con i Calexico al cast del concerto del primo maggio di Roma. Questo sarà l'unico appuntamento live per il cantautore prima del tour estivo. Il tradizionale appuntamento, promosso da CGIL, CISL e UIL, dal 1990 raduna nel giorno della Festa dei Lavoratori migliaia di spettatori in una delle piazze più importanti della capitale, Piazza San Giovanni in Laterano, per 8 ore di musica.

Sul palco del Concerto del primo maggio, Vinicio Capossela presenterà in anteprima alcuni nuovi brani estratti dall'album 'Canzoni della Cupa', in uscita il prossimo 6 maggio.

Insieme a lui, l'inconfondibile sound di frontiera dei Calexico, la band di Austin, Texas, capitanata da Joey Burns e John Convertino.

"Seguire la strada per Calexico in tutti questi anni è stato come seguire il cammino della polvere - racconta Capossela -  Ci siamo incontrati diverse volte, sui palchi e nelle registrazioni, e ogni volta è come mettersi il vestito nuovo. Ho iniziato queste canzoni poco dopo averli sentiti per la prima volta in concerto, accompagnati da quattro mariachi, e subito mi è venuto di ribattezzare il paese dell'origine, dove nei paesaggi selvatici e nella ferrovia abbandonata ritrovavo la sensazione della frontiera, Calixtrico. E' un segno del fato potere dare il battesimo a questa uscita, alzando la polvere sul palco del primo maggio con Joey Burns, John Convertino e Alessandro Asso Stefana. Iniziare così il cammino della polvere nel giorno che si sono dati gli uomini, per celebrare le loro fatiche sulla terra".

Il primo incontro live tra Capossela, Joey Burns e John Convertino avvenne nel 2007, sul palco del Rolling Stone di Milano. I tre suonarono ancora insieme nel 2009, a Roma e a Torino.

La loro collaborazione è anche discografica ed è iniziata nel 2008 con la registrazione a Tucson dei brani 'La faccia della terra' (contenuta nell'album di Capossela 'Da solo') e 'Polpo d'amor', inserita come bonus track nella versione europea dell'album dei Calexico 'Algiers'.

A queste hanno fatto seguito nel 2015 altre registrazioni di nuovi brani, che saranno contenuti nell'album 'Canzoni della Cupa'.

L'edizione 2016 del concerto del primo maggio si preannuncia ricca di contaminazioni musicali e di presenze di grande prestigio, anche internazionale: oltre a Capossela e i Calexico ci saranno gli Skunk Anansie, che sulle note dei loro inni alternative rock faranno ballare l'intera piazza; l'incontro di musiche e suoni del mondo degli Asian Dub Foundation; il balkan rock dei bosniaci Dubioza Kolektiv; il folk d'autore dei Modena City Ramblers, che si esibiranno con la Fanfara di Tirana per una performance che si preannuncia davvero unica; il cantautorato d'avanguardia dei TheGiornalisti; il crossover tra canzone d'autore e rap di Coez.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Terra Madre, al Jazz Club un concerto dedicato al Vietnam

Da venerdì 23 a martedì 27 settembre si svolgono le Giornate Vietnamite a Torino e in Piemonte

Francesca Cipriani: "Mio fidanzato arrestato". E annuncia nona di seno

Francesca Cipriani: "Mio fidanzato arrestato". E annuncia nona di seno

Giovanni Cottone è in carcere tra le altre cose per truffa ai danni dell'Inps

Max Gazzè, brano 'Ti sembra normale' certificato Disco di Platino

Max Gazzè, brano 'Ti sembra normale' certificato Disco di Platino

Da inizio anno ha suonato in oltre 70 live, sempre applauditissimo e, a breve, partirà per la sua prima tournée mondiale

Lady Gaga: Giù la maschera, ora vedrete la vera me. Amatrice? Un grandissimo dolore

Lady Gaga: Giù la maschera, ora vedrete la vera me

Il nuovo singolo spopola, grande attesa per il nuovo disco della cantante che non dimentica l'Italia: Ho sofferto per il terremoto