Lunedì 07 Marzo 2016 - 08:00

Primarie, a Roma vince Giachetti. A Napoli si afferma Valente

A Trieste si afferma Cosolini. Il candidato per il Campidoglio: "Voglio rimanere il Giachetti che tutti conoscete"

Roberto Giachetti

Il centrosinistra ha scelto i suoi candidati per le comunali del 2016: Roberto Giachetti correrà a Roma per il Campidoglio, Valeria Valente a Napoli. Vittorioso a Trieste Roberto Cosolini.  Ieri sera le telefonate del premier Matteo Renzi a Roberto Giachetti, Roberto Cosolini e Valeria Valente: il presidente del consiglio si è congratulato per i risultati conseguiti alle primarie a Roma, Trieste e Napoli. 

ROMA. "Io intendo vincere e non è affatto scontato". Così Roberto Giachetti, vincitore delle primarie del centrosinistra per il candidato sindaco di Roma, ha commentato ieri a caldo i risultati presso il suo quartier generale. Giachetti ha inoltre detto al suo comitato: "Io voglio vincere restando il Roberto Giachetti che tutti conoscono. Sul Movimento 5 Stelle: "Il mio programma è nato tra la gente, non è nato in uno studio a Milano della Casaleggio e associati. Io risponderò ai romani e non alla Casaleggio e associati..Voglio essere libero - ha detto - anche da certi meccanismi della politica. Voglio parlare forte e chiaro anche al mio Partito, il Pd. Fate una lista di persone pulite al di sopra di ogni sospetto".

ORFINI: FELICI DEL RISULTATO.   "Noi Democratici siamo felici del risultato di partecipazione anche a Roma. Qui nel 2013 era andata più gente ai gazebo, ma perché c'erano le truppe cammellate dei capibastone poi arrestati. Erano i 100mila delle truppe cammellate dei capibastone poi arrestati, del pantano che portò a Mafia Capitale, delle file di rom...". Così il presidente del Pd e commissario del partito democratico romano, Matteo Orfini, in un'intervista a Repubblica, l'indomani del risultato delle primarie. Orfini smentisce che i numeri dell'affluenza siano risicati. "Ma no - dichiara - non sono stati pochi. Chiudiamo con circa 50mila ai seggi a Roma, 30mila a Napoli che è un successo, a Trieste 6.864 e a Benevento 5mila e 421".  "È una vittoria larga e un ottimo punto di partenza per la partita decisiva delle amministrative" ha aggiunto Orfini che ha parlato di una eventuale candidatura dell'ex ministro Massimo Bray:  "Si candida chi vuole, ovviamente. Decina di migliaia di persone però ci dicono che l'unica candidatura che ha la possibilità di vincere è quella di Roberto Giachetti. E chi si candida lo stesso nel campo del centrosinistra lo fa solo per favorire la destra e Grillo. Escludo che possa essere questa l'intenzione di Bray, che mi ha sempre detto cose diverse".

 

Ha vinto #tuttaroma

Pubblicato da Roberto Giachetti su Domenica 6 marzo 2016

 

 

NAPOLI. Già ieri quando ormai era stata scrutinata più della metà dei voti, Valeria Valente era stata annunciata come incitrice delle primarie del centrosinistra a Napoli. I dati ufficiali, probabilmente, si avranno solo domani mattina ma la candidata ha già annunciato la sua vittoria che, secondo i primi dati, si aggirerebbe attorno al 47% dei voti contro il 41% dell'avversario Antonio Bassolino. Valente si è detta "gioiosa, felice e contenta del grande sostegno e calore ricevuti". "Ora - ha aggiunto - bisogna mettersi pancia a terra per sconfiggere De Magistris, il centrodestra e gli altri competitori di questa campagna elettorale".

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Senato, Paolo Gentiloni riferisce sul prossimo consiglio europeo del 19 e 20 Ottobre

Legge elettorale in aula al Senato. Con voti segreti verso la fiducia

Tra 180 e 200 le proposte di modifica con cui il testo arriva all'esame dell'assemblea

Roma, Terza Conferenza nazionale sulla famiglia

Bankitalia, Di Maio: "Boschi aguzzina". Lei: "Pronta a confronto tv"

Anche Mpd contro il sottosegretario: "Non deve partecipare a Cdm"

Referendum sull'autonomia, la riunione della giunta

Referendum, Zaia: "Pronti a trattare con il governo". Salvini: "Lezione di democrazia"

Maroni difende il voto elettronico: "Ha funzionato bene, è il futuro"

P.zza Montecitorio, presidio in favore del testamento biologico

Biotestamento, l'appello dei sindaci: "Legge subito in Senato"

Tra i firmatari Raggi, Appendino, Sala e de Magistris