Domenica 19 Febbraio 2017 - 14:45

Serie A, prima volta per Gabigol, Inter espugna Bologna

Pesantissima rete del brasiliano, a lungo oggetto misterioso della stagione

Gabigol

Bologna, 19 feb. (LaPresse) - Finalmente Gabigol. E' la prima, pesantissima rete del brasiliano, a lungo oggetto misterioso della stagione dell'Inter, a regalare i tre punti a Stefano Pioli nell'anticipo delle 12.30 e ad alimentare le speranze Champions. Cinici e concreti i nerazzurri, che non brillano ma passano a Bologna a dieci minuti dalla fine rispondendo così ai successi delle inseguitrici Atalanta e Lazio. I tre punti del Dall'Ara consentono all'Inter di ritornare al quarto posto in coabitazione con gli orobici, a quota 48 e a -3 dal Napoli oggi impegnato in casa del Chievo. Un pieno di fiducia in vista della delicata sfida con la Roma di domenica prossima. Donadoni continua la serie nera: arriva la quarta sconfitta consecutiva degli emiliani, anche se il vantaggio sulla zona calda è rassicurante.

Sempre privo dello squalificato Icardi, Pioli dà fiducia in avanti a Palacio ed Eder nel tridente completato da Perisic. Donadoni si affida a Petkovic come rimpiazzo dell'infortunato Destro. Primo tempo avaro di emozioni. Si rende subito pericolosa l'Inter, con Palacio: l'argentino prima spara clamorosamente alto l'invito di Perisic, ed è una chance ghiottissima, poi manca la deviazione vincente sul cross di Candreva. I nerazzurri fanno la partita, il Bologna si riserva di punzecchiare in contropiede. I rossoblù ci provano da fuori con Nagy e Dzemaili, senza esito. Prima dell'intervallo cerca gloria anche Gagliardini, servito da Eder: la conclusione, centrale, dalla distanza dell'ex Atalanta è bloccata da Da Costa.

Il numero uno rossoblù si oppone poi nella ripresa al tentativo da ottima posizione di Perisic e al tentativo, troppo debole, di Eder su cross di Candreva. Ancora l'ex Wolfsburg in evidenza con un bolide sganciato dal limite con palla alta di poco. Il risultato non si schioda e Pioli si gioca nell'arco di un minuto le carte Banega e Gabigol, fuori Palacio e Candreva. E' la svolta. Sono proprio i due neo entrati ad avviare e concludere l'azione del vantaggio: l'argentino recupera palla e serve splendidamente sulla destra D'Ambrosio, che mette in mezzo dove il brasiliano è pronto per il tap-in (35'). E' il primo, atteso squillo dell'ex Santos che rischia pure la doppietta, ma Masina salva sulla linea. Brividi finale in area nerazzurra con Torosidis che si presenta davanti ad Handanovic, il portiere sbarra la strada e blinda tre punti d'oro.

Scritto da 
  • Attilio Celeghini
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Nainggolan arriva al Coni accolto dai tifosi dell\'Inter

Inter, Nainggolan si ferma: distrazione muscolare alla coscia

Problemi anche per Karamoh, che ha riportato una lieve distorsione al ginocchio destro

Nainggolan a

Inter, Nainggolan alle presentazioni ufficiali: "Ora voglio vincere qualcosa"

Il centrocampista belga ha chiuso col passato: non pensa più alla Roma, nè alla mancata convocazione in Nazionale

Nainggolan arriva al Coni accolto dai tifosi dell\'Inter

Nainggolan si prende l'Inter: "Sono carico, darò il massimo"

Il centrocampista belga ha firmato col club nerazzurro un contratto fino al 30 giugno del 2022

Inter, dopo Nainggolan piace Suso. Il Milan vuole Brozovic

Nerazzurri pronti a mettere sul piatto una quindicina di milioni di euro e un giocatore. Mirante alla Roma