Giovedì 08 Dicembre 2016 - 22:00

Prima giornata da ex premier per Renzi: Oggi faccio l'autista

Il segretario dem torna a Pontassieve e si dedica alla famiglia

Prima giornata da ex premier per Renzi: Oggi faccio l'autista

Da premier ad autista. Matteo Renzi come promesso passa la sua prima giornata da ex premier a Pontassieve, comune alle porte di Firenze, dedicandosi totalmente alla famiglia. Dopo aver rimesso il mandato nelle mani del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ieri il premier dimissionario in tarda serata ha fatto ritorno a casa, dove ad attenderlo c'era il calore della famiglia, che in questi giorni comunque non lo ha mai abbandonato. Ieri durante la direzione del Partito democratico, il segretario Dem, infatti aveva annunciato il suo ritorno a casa e che non avrebbe partecipato alle consultazioni, per festeggiare "gli 86 anni della mia nonna più giovane" e organizzare "un torneo della Playstation con i miei figli". E così è stato.

Renzi questa mattina è uscito di casa intorno alle 9.30 alla guida della sua monovolume, seguita dall'auto della scorta, per accompagnare uno dei suoi figli a un allenamento di calcio per poi rientrare a casa e uscirne di nuovo con Agnese. Tutto nella più totale normalità e quotidianeità, ma soprattutto riservatezza, benchè braccato già dal mattino da fotografi e giornalisti. "Oggi faccio l'autista, andate a casa, buona giornata" ha detto, facendo capire che di dichiarazioni proprio non se ne parlava. Il muro di cronisti però non ha accettato l'invito e fino all'ora di pranzo ha seguito ogni suo passo fino all'ora di pranzo quando Renzi, di ritorno dall'allenamento del figlio, è rientrato a casa per il pranzo di famiglia a cui farà seguito molto probabilmente il torneo di playstation.

E mentre il segretario del Pd e premier dimissionario si gode un po' normalità lontano dalla politica, si sono aperte al Colle le consultazioni del presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Dai colloqui iniziati oggi con i presidenti di Camera e Senato, Laura Boldrini e Pietro Grasso, e l'ex capo dello Stato Giorgio Napolitano, dovrebbe infatti concretizzarsi il futuro governo, i cui contorni al momento sono più che incerti.

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Paolo Gentiloni al comizio PD con Giorgio Gori

Gentiloni: "Italia avanti solo con governo Pd. Gori per Lombardia aperta"

Il premier a Milano: "È l'unico pilastro per questa seconda stagione di riforme"

Silvio Berlusconi ospite a "In Mezz'Ora"

Elezioni, esperti di comunicazione: "Berlusconi il top, Renzi né carne né pesce"

Cacciari, Bentivegna, Castelvecchi analizzano i leader politici. "Di Maio? È bravo ma impostato. Grasso capacità comunicativa zero"

Napoli, in un video infiltrato consegna 'mazzetta'. Di Maio: "Sembra Gomorra"

L'inchiesta di Fanpage su appalti per lo smaltimento rifiuti in Campania. Si dimette Iacolare, il presidente della Sma, la società regionale per l'ambiente

Elezioni, incontro Corbyn-Grasso. Mariotti: "Lezione Labour per parlare a giovani"

Il leader di Leu a Londra dal capo del partito laburista britannico. Intervista alla candidata alla Camera nella circoscrizione estera