Giovedì 01 Settembre 2016 - 07:45

Peña Nieto incontra Trump poi lo attacca. Giallo su muro al confine

Il presidente del Messico subito parla di visita cordiale, poi ritratta. Rimpallo su chi dovrebbe pagare la barriera

Presidente Messico incontra Trump poi lo attacca. Giallo su muro antimigranti

Un incontro “aperto e costruttivo”. Sembrava che fosse pace fatta tra il Messico e il candidato repubblicano alla Casa Bianca Donald Trump, almeno stando alla prima versione del presidente Enrique Peña Nieto, dopo i ripetuti attacchi da parte del magnate americano, che aveva più volte attaccato il Paese di inviare negli States stupratori e trafficanti di droga. Poi, dopo una serie di feroci critiche da parte dell'opposizione per aver accolto il tycoon, Peña Nieto è apparso in tv e in un'intervista ha accusato che le posizioni politiche di Trump "potrebbero rappresentare una enorme minaccia per il Messico, e io non sono disposto a mantenere le mie braccia incrociate e non fare nulla". Ed è giallo, poi, sul famigerato muro tra i due Paesi contro l'immigrazione illegale annunciato più volte da Trump in campagna elettorale. Il candidato repubblicano di ritorno dalla visita a Peña Nieto ha ribadito l'intenzione di costruirlo, corredata dall'annuncio che lo pagherebbe al 100% il Messico. Subito dopo l'incontro, durante una conferenza stampa congiunta, Trump aveva detto che non avevano parlato della questione, ma Peña Nieto ha poi smentito il magnate, rimarcando di avergli detto che il Messico non pagherà il conto.

Scritto da 
  • Silvia Caprioglio
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Charlie Gard's parents Connie Yates and Chris Gard read a statement at the High Court after a hearing on their baby's future, in London

Charlie, ordinato trasferimento in hospice per staccare macchine

Un giudice britannico ha disposto il trasferimento del piccolo, affetto da depressione del Dna mitocondrial

Gerusalemme, tensioni nella città vecchia dopo la rimozione dei Check Point

Israele ritira controlli su Spianata: ancora scontri e feriti

La mossa distensiva israeliana è stata accolta con favore dai leader arabi. Ma la tensione è scoppiata dopo che migliaia di musulmani si sono riuniti per la preghiera

Brexit

Brexit, Londra: Dopo uscita da Ue stop a libera circolazione

Lo ha dichiarato il ministro dell'Immigrazione Brandon Lewis

FILE PHOTO: Newly inaugurated U.S. President Donald Trump salutes as he presides over a military parade during Trump's swearing ceremony in Washington

Usa, Trump vieta l'esercito ai trans: Militari devono vincere

Il presidente americano scatena le polemiche per la sua decisione: "L'esercito non può sostenere il tremendo costo medico e il disagio che i trangender nell'esercito comportebbero"