Sabato 07 Maggio 2016 - 12:45

Caso Morosini, ministro Orlando: Lunedì incontrerò Legnini

"Le norme sono importanti ma non bastano, accanto ad esse è necessario individuare dei modelli organizzativi"

Il ministro Orlando

"Lunedì vedrò Legnini" ha detto il ministro a chi gli chiedeva della vicenda dell'intervista del consigliere del Csm Piergiorgio Morosini pubblicata dal Foglio e smentita dal consigliere.  Il problema non è legato a una mia valutazione dei fatti - ha detto il guardasigilli Andrea Orlando - ma ha assunto una rilevanza istituzionale che include il rapporto con un organo fondamentale come il Csm".  "Non si discute sulla libertà di espressione" ha precisato. "Mi riferisco ai giudizi espressi sul funzionamento del Csm, alle valutazioni date sul rapporto tra l'attività svolta dai magistrati nella giurisdizione e nelle istituzioni mi riferisco alle considerazioni espresse su leggi approvate - ha aggiunto il guardasigilli - Queste valutazioni vanno al di là dei casi specifici affrontati e attengono appunto a questioni di carattere sistemico. Per questo meritano di essere chiarite sino in fondo perché al di là della possibile forzatura giornalistica, non possono restare sospese per aria, nell'interesse del buon andamento del rapporto tra diverse istituzioni". "Questo è il senso di lunedì dell'incontro con Legnini", conclude Orlando.
 

 

PRESCRIZIONE. "Mantengo questo orizzonte, credo che sia a portata di mano". Così il ministro della Giustizia Andrea Orlando rispondendo ai giornalisti che gli chiedevano se entro l'estate sarebbe stata approvata la riforma del codice di procedura penale allo studio del Parlamento, che comprende anche nuovi tempi per la prescrizione. Il guardasigilli ha parlato a margine di una conferenza stampa presso il ministero di via Arenula, a Roma. "Le norme sono importanti ma non bastano, accanto ad esse è necessario individuare dei modelli organizzativi in grado di contrastare la prescrizione. Fondamentali sono le risorse e "l'organizzazione che deve supportare la gestione dei processi - sottolinea il guardasigilli - perché a parità di riferimenti normativi i risultati sono molto diversi (nelle varie aree d'Italia ndr)" ha aggiunto Orlando

 

 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Luigi Di Maio presenta la squadra di Governo

Mattarella convoca Conte al Quirinale alle 17.30. Di Battista attacca il Colle

Di Maio esulta: "Inizia la terza Repubblica". Lega: "Pronti a partire"

Luigi Di Maio presenta la squadra di Governo

Governo, M5S si divide su Conte premier. Di Maio: "Resta il nostro candidato". Carelli: "Potrebbe saltare"

Si attende la decisione di Mattarella. Il prof indicato da Lega e M5S per l'incarico a presidente dei Consiglio finito nella bufera per le presunte irregolarità nel suo curriculum

Trasmissione televisiva 'in 1/2 ora'

Governo, chi è Paolo Savona: l'economista anti euro

È stato direttore della Banca d'Italia e di Confindustria. È lui il nome indicato da Salvini e Di Maio per il Mef

COMBO-FILES-ITALY-POLITICS-GOVERNMENT-PARTIES

Governo, Conte e Savona su graticola: ipotesi Di Maio premier, no di Salvini

Si indebolisce la candidatura del professore indicato come premier da M5S e Lega e riprende quota. Anche Paolo Savona in bilico al Mef