Giovedì 23 Febbraio 2017 - 10:00

Premier, è la fine della favola Leicester: esonerato Ranieri

Saluta dopo il ko contro il Siviglia 2-1 di ieri nell'andata degli ottavi di Champions

Claudio Ranieri

E' finita la favola di Claudio Ranieri al Leicester. Il tecnico romano è stato esonerato questa sera. Lo comunica il club inglese sul sito ufficiale. Ranieri saluta dopo il ko contro il Siviglia 2-1 di ieri nell'andata degli ottavi di Champions League.

 

Il comunicato delle 'Foxes' ricorda poi l'avventura di Ranieri con il club. "Claudio - si legge - è stato nominato manager del nel luglio 2015 portando le Foxes a raggiungere il più grande trionfo in 133 anni di storia del club quando la scorsa stagione siamo stati incoronati campioni d'Inghilterra per la prima volta. Il suo profilo è senza dubbio quello del tecnico di maggior successo di tutti i tempi del Leicester. Tuttavia, i risultati raccolti quest'anno nella stagione in corso hanno posto il club campione in una situazione di pericolo, e per ciò il consiglio a malincuore ha ritenuto che un cambio della guida tecnica, sicuramente doloroso, sia necessario per l'interesse del club". "E' stata la decisione più dura di questi ultimi 7 anni da quando la King Power detiene la proprietà del club - ha aggiunto il vicepresidente Aiyawatt Srivaddhanaprabha - ma gli interessi a lungo termine del club devono essere anteposti ai sentimenti personali, non importa quanto questi possano essere forti. Saremo sempre grati a Claudio". La preparazione del prossimo match di campionato contro il Liverpool sarà affidata al vice Craig Shakespeare che insieme a Mike Stowell guiderà la prima squadra in attesa della nomina del nuovo allenatore. Lasciano invece il club i collaboratori italiani del tecnico romano Paolo Benetti ed Andrea Azzalin.

LINEKER: ESONERO INSPIEGABILE. "Dopo ciò che ha fatto per il Leicester esonerarlo ora è inspiegabile. Sono davvero triste. Grazie di tutto Claudio". Così su twitter la leggenda del calcio inglese e grande tofoso delle 'Foxes' Gary Lineker commenta l'esonero di Claudio Ranieri. L'anno scorso dopo la vittoria del titolo da parte del Leicester l'ex centravanti della nazionale, che aveva detto pubblicamente di non credere all'impresa, aveva dovuto presentarsi in Tv in mutande per pagare pegno della scommessa persa.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Rooney: "Addio alla Nazionale, tiferò sempre per l'Inghilterra"

Rooney: "Addio alla Nazionale, tiferò sempre per l'Inghilterra"

Ora l'attacco della Nazionale di Southgate resta tutto nelle mani di Harry Kane

Mbappé verso il Psg, assalto finale del Barça a Coutinho. Rooney lascia la nazionale

Mbappé verso il Psg, assalto finale del Barça a Coutinho. Rooney lascia la nazionale

L'attaccante dell'Everton aveva rifiutato la convocazione. I francesi ora devono vendere: Di Maria in Spagna

Matuidi: La Juve è un grande club, per me è una sfida ambiziosa

Matuidi: La Juve è un grande club, per me è una sfida ambiziosa

"Per me è indifferente il modulo, nella Francia gioco sempre a due, nel Psg giocavo a tre"

Il Barça abbandona Coutinho e punta a Di Maria-Seri

Il Barça abbandona Coutinho e punta a Di Maria-Seri

Il club blaugrana si è ormai rassegnato a non avere il brasiliano ex Inter