Domenica 31 Gennaio 2016 - 16:30

Pozzuoli, dopo partita lancia bidet contro genitore avversario

Diverbio finito male nel napoletano: l'uomo colpito ha perso i sensi, l'altro arrestato per tentato omicidio

Bidet usato come arma impropria: intervento dei Carabinieri a Pozzuoli

Una partita di calcio tra ragazzini si è trasformata in una faida familiare. A Pozzuoli (Napoli), dopo una lite in campo, due bambini sono tornati a casa e hanno raccontato tutto ai loro genitori. I parenti di un 15enne si sono quindi presentati sotto la casa della famiglia di un bimbo di 10 anni ed è iniziata la discussione. Qualcuno ha chiamato i carabinieri, ma quando i militari sono arrivati hanno visto il papà del più giovane, un uomo di 45 anni, lanciare dal primo piano un bidet, che ha colpito alla testa il genitore del 15enne. L'uomo, 48 anni, ha perso i sensi ed è stato portato all'ospedale Santa Maria delle Grazie, dove gli sono stati riscontrati un trauma cranico ed escoriazioni alle braccia. Il 45enne, già noto alle forze dell'ordine, è stato arrestato per tentato omicidio e portato nel carcere di Poggioreale.

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Milano, si costituisce pirata della strada: è un sottufficiale dell'aeronautica

Milano, si costituisce pirata della strada: è un sottufficiale dell'aeronautica

Si tratta di un italiano nato nel 1989: nel weekend ha investito due ragazze

Visioni della Madonna: la testimonianza di Iva Zanicchi

Visioni della Madonna: la testimonianza di Iva Zanicchi

Verità o speculazione? Se ne parla a 'Pomeriggio 5'

Michele Misseri: La verità su Sarah la sappiamo io e Dio

Michele Misseri: La verità su Sarah la sappiamo io e Dio

"Fosse stata veramente mia figlia di certo non mi sarei preso la colpa"

Napoli, 'tassa' al clan per spacciare e penali per ritardo: 6 in manette

Napoli, 'tassa' al clan per spacciare e penali per ritardo: 6 in manette

Estorsione, porto illegale di armi, detenzione e spaccio di droga le accuse