Mercoledì 04 Ottobre 2017 - 09:15

Potenza, gioca col fucile del padre: parte un colpo e uccide la nonna

La donna, 67 anni, è morta sul colpo. L'arma e la casa in cui è avvenuto l'incidente sono state sequestrate

Milano, Ex manifattura Tabacchi - intervento carabinieri nell'ex palazzo dei Monopoli di Stato

Tragedia a Teana (Potenza), dove un 13enne maneggiando il fucile del padre ha fatto partire un colpo accidentale che ha colpito alla testa la nonna di 67 anni, uccidendola. L'incidente è avvenuto nella serata di ieri, mentre il ragazzo si trovava in casa dei nonni con il padre. Secondo la prima ricostruzione, il 13enne stava armeggiando con una carabina da caccia quando è stato esploso uno sparo che ha investito l'anziana. La donna è morta sul colpo.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Chiaromonte, i militari del nucleo operativo radiomobile di Senise e del nucleo investigativo di Potenza. Le indagini sono coordinate sostituto procuratore Rossella Maria Colella della Procura di Lagonegro. Gli inquirenti stanno verificando la posizione del padre del 13enne, per capire quali siano le responsabilità e perché tenessi lì il fucile. La salma della vittima è stata trasportata all'ospedale di Lagonegro in attesa delle decisioni dell'autorità giudiziaria. L'arma e la casa in cui è avvenuto l'incidente sono state sequestrate. 

Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Firenze, Sting al presidio degli operai Bekaert: concerto a sorpresa coi lavoratori | Video

Sorpresa del cantante e della moglie alla fabbrica di Figline Valdarno dove 318 persone rischiano di perdere il lavoro

Rimini: al via il Meeting 2018

Meeting Cl al via senza big di governo. Messaggi da Colle e Papa

L'edizione di quest'anno non sembra profilarsi come la passerella degli esponenti governativi, a differenza del passato

Crollo Genova, i vigili del fuoco proseguono ispezione area ponte

Genova, commissioni inchiesta Mit: "Ponte crollato per una serie di concause"

Continuano le indagini per accertare le responsabilità della tragedia