Mercoledì 02 Novembre 2016 - 12:15

Posti i sigilli alla sede di Amnesty International a Mosca

Cambiate le serrature e staccata l'elettricità, personale chiuso fuori

Posti i sigilli alla sede di Amnesty International a Mosca

I sigili sono stati posti alla sede di Amnesty International a Mosca, bloccando così l'accesso al personale. Lo ha fatto sapere Alexander Artemyev, che lavora per l'organizzazione, raccontando che sigilli sono stati apposti agli ingressi degli uffici, le serrature sono state cambiate e l'elettricità è stata staccata. Nessuna notifica era stata data in precedenza dalle autorità, ha sottolineato.

Le organizzazioni per la difesa dei diritti che ricevono finanziamenti dall'estero e sono critiche verso il Cremlino sono state messe sotto pressione da quest'ultimo, negli ultimi anni. Alcune sono state dichiarate "agenti stranieri", venendo così sottoposte a intensi controlli da parte delle autorità. John Dalhuisen, direttore del programma Europa e Asia centrale di Amnesty International, ha pubblicato su Twitter una fotografia dei sigilli, accompagnata dal commento: "L'ufficio di Amnesty a Mosca sigillato dalle autorità municipali stamattina. Non divertente. Al lavoro per risolvere".

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Israele, Netanyahu inaugura una nuova sezione dell'Aeroporto di Tel Aviv

Netanyahu all'Iran: "Non metteteci alla prova"

Il primo ministro israeliano mostra un frammento di drone dalla Siria abbattuto la scorsa settimana: "Se attaccati, reagiremo"

TOPSHOT-ALPINE-SKIING-OLY-2018-PYEONGCHANG

Vonn amareggiata: "Io antiUsa? Ce l'ho solo con Trump"

La campionessa messa sotto accusa sui social per le sue dichiarazioni critiche nei confronti del presidente: "Parlerò dopo le gare. Non ho cambiato idea"

Nucleare iraniano: ministro degli esteri Zarif torna a Teheran

Iran, si schianta aereo con più di 60 persone a bordo: non ci sono superstiti

Il velivolo della compagnia Aseman è precipitato nella regione di Semirom. È scomparso dai rad subito poco dopo il decollo

US-SCHOOL-SHOOTING-PROTEST

Usa, studentessa attacca Trump dopo l'agguato al liceo: "Vergognati"

La giovane ha denunciato i legami del presidente con l'Nra, la principale lobby delle armi americane. E lui attacca l'Fbi: "Troppo impegnata con Russiagate"