Mercoledì 02 Novembre 2016 - 12:15

Posti i sigilli alla sede di Amnesty International a Mosca

Cambiate le serrature e staccata l'elettricità, personale chiuso fuori

Posti i sigilli alla sede di Amnesty International a Mosca

I sigili sono stati posti alla sede di Amnesty International a Mosca, bloccando così l'accesso al personale. Lo ha fatto sapere Alexander Artemyev, che lavora per l'organizzazione, raccontando che sigilli sono stati apposti agli ingressi degli uffici, le serrature sono state cambiate e l'elettricità è stata staccata. Nessuna notifica era stata data in precedenza dalle autorità, ha sottolineato.

Le organizzazioni per la difesa dei diritti che ricevono finanziamenti dall'estero e sono critiche verso il Cremlino sono state messe sotto pressione da quest'ultimo, negli ultimi anni. Alcune sono state dichiarate "agenti stranieri", venendo così sottoposte a intensi controlli da parte delle autorità. John Dalhuisen, direttore del programma Europa e Asia centrale di Amnesty International, ha pubblicato su Twitter una fotografia dei sigilli, accompagnata dal commento: "L'ufficio di Amnesty a Mosca sigillato dalle autorità municipali stamattina. Non divertente. Al lavoro per risolvere".

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

ITALY-MIGRATION

Nave Diciotti, con 177 migranti, bloccata da Salvini a Lampedusa

L'unità è intervenuta in acque Sar maltesi per prendere a bordo le persone. La Valletta non li vuole e l'Italia nemmeno. Attacchi sui social

KOFI ANNAN

È morto Kofi Annan, ex segretario generale dell'Onu e premio Nobel per la Pace

È stato il primo africano nero a ricoprire quel ruolo, dal 1997 al 2006. Aveva 80 anni

Spagna, un anno fa attacco a Barcellona: la città ricorda le vittime

Barcellona commemora attacco Rambla divisa su questione Catalogna

In un doppio attentato tra il centro città e Cambris persero la vita 16 persone, tra cui due italiani

India, allagamenti per forti piogge

India, alluvioni in Kerala: 324 morti, oltre 220mila sfollati

Situazione drammatica dopo dieci giorni di piogge incessanti. In tutto lo Stato le vittime sono oltre 800