Giovedì 25 Febbraio 2016 - 18:00

Caso Gloria Rosboch: una sensitiva aveva previsto tutto

Maria Pia Pipitone, a Pomeriggio 5, racconta di aver previsto la morte della donna e il luogo dove era stato gettato il cadavere

Gloria Rosboch

Nuovi sviluppi sui casi di Gloria Rosboch e Isabella Noventa a 'Pomeriggio Cinque'. Barbara d'Urso telefona in diretta a una sensitiva, Maria Pia Pipitone, che racconta di aver previsto lunedì 16, quattro giorni prima del ritrovamento del corpo di Gloria Rosboch, la morte della donna e il luogo dove era stato gettato il cadavere. La medium dice di aver sentito che Gloria era stata strangolata e che il corpo era nell'acqua. "Lunedì 16 - spiega in diretta - Gloria mi ha dettato queste parole: 'appuntamento con Gabriele e la madre; un'amica della madre sa tutto; sera stessa'". Maria Pia Pipitone prosegue elencando anche altre frasi che le avrebbe dettato la professoressa di Castellamonte. "Ho detto tutto agli inquirenti - spiega ancora la medium - la sua anima è ancora in comunicazione con me. Spero un giorno di incontrare la mamma, Gloria ha ancora qualcosa da dire", conclude. Barbara d'Urso ha poi chiesto alla medium se ha delle sensazioni anche sul caso di Isabella Noventa. La donna ha risposto che il corpo non è in acqua. "Su Isabella - ha detto la sensitiva - so che vicino a dove si trova c'è una staccionata, un albero secolare e degli attrezzi". "E' una storia molto brutta, non finisce qui", ha sottolineato ancora Maria Pia Pipitone spiegando che "c'entra anche un mazzo di chiavi, anche se non so ancora come".
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Ragazza diciassettenne trovata in un parco con ferite alla testa dopo notte in discoteca

La Spezia, 50enne morto a Sarzana: si indaga per omicidio

Era un architetto con una bella famiglia senza alcun precedente penale

Smog  e nebbia - panoramica stazione Centrale con Grattacieli

Smog, Appendino: Situazione grave, non è esagerato tenere le finestre chiuse

La città di Torino è maglia nera per sforamento dei livelli di polveri sottili

IL PRELIEVO AL BANCOMAT

La crisi spaventa: il denaro non circola, 38 miliardi di riserve in più

I cittadini accumulano per timore di nuove tasse, le imprese non investono perché non hanno fiducia nel futuro

Belgio, insetti da mangiare

Insetti a tavola dal 1 gennaio, più di 1 italiano su 2 è contrario

Molti provengono da Thailandia o Cina da anni ai vertici delle classifiche per numero di allarmi alimentari