Lunedì 25 Luglio 2016 - 12:45

Pogba-Manchester Utd: è settimana decisiva, ma Juve gioca a rialzo

I bianconeri vogliono 130mln perchè non hanno intenzione di accollarsi la parte che spetta a Raiola

Paul Pogba

Potrebbe essere la settimana decisiva per il passaggio di Paul Pogba al Manchester Utd, ma la Juventus per cedere il suo gioiello vuole puntare ad ottenere il massimo possibile. Secondo quanto riferisce oggi il Guardian, il club bianconero avrebbe infatti chiesto un bonus di 10 milioni in più allo United per liberare il giocatore. Al momento i Red Devils hanno offerto 120 milioni di euro, di questi 20 andrebbero però come 'maxi commissione' all'agente di Pogba Mino Raiola. La Juve ne vuole in totale 130 proprio perchè non ha intenzione di accollarsi la parte che spetta a Raiola e perchè in questo modo punta a trovare altro cash necessario a pagare la clausola di Gonzalo Higuain. Sempre secondo la stampa inglese, i negoziati continuano sia fra i due club che fra il Manchester e Pogba. Lo United avrebbe già raggiunto un accordo con il 23enne centrocampista francese sulla base di un contratto quinquennale da circa 12 milioni di euro a stagione più una serie di bonus e la possibilità di gestire in proprio sponsor e diritti di immagine.
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Roma - Juventus

Juventus, Marotta fa il punto sul mercato: "Higuain e Mandzukic restano. Milinkovic? Costa troppo"

"L'operazione Emre Can si può definire nel giro di 10 giorni", ha dichiarato l'ad bianconero

FBL-ITA-SERIEA-ROMA-JUVENTUS

"Portate Nainggolan ai Mondiali". Proteste e petizioni in Belgio

Quasi una rivolta popolare in rete dopo l'esclusione ("motivi tattici") del centrocampista decisa dal ct Martinez. Il Ninja: "Ho chiuso con la nazionale"

Juventus vs Milan - Finale Coppa Italia TIM 2017/2018

Calcio, Allegri resta alla Juve ma per ora niente rinnovo

Vertice fra il tecnico e la dirigenza bianconera presso la sede del club alla Continassa

FBL-EUR-C1-AS ROMA-LIVERPOOL

Belgio e Spagna: ai mondiali senza Nainggolan e Morata

Assenze importanti nelle rose di due nazionali tra le più forti. Non c'è il "Ninja", mancano anche Callejon, Suso e Luis Alberto