Lunedì 11 Dicembre 2017 - 17:30

Pochi 5 mila euro. No accordo tra body builder e tassista picchiato

Milano, il conducente dell'auto bianca ha rifiutato l'offerta del giovane che l'aveva aggredito staccandogli un orecchio | VIDEO

Antonio Bini ai domiciliari dopo processo per direttissima

Nessun accordo, almeno per il momento, tra Antonio Bini, il body builder 29enne (nella foto) che lo scorso 28 novembre ha aggredito Pier Federico Bossi, quasi staccandogli un lobo di un orecchio a morsi, e il tassista 48enne.

Il giovane ha aggredito e malmenato il conducente dell'auto bianca in via Lepetit, a pochi passi dalla Stazione Centrale di Milano.

La prognosi per il tassista 48enne è stata di 30 giorni: oltre al lobo quasi staccato, aveva il naso fratturato, diverse contusioni e un clavicola lussata. Bini, difeso dagli avvocati Beatrice Saldarini e Patrizia Pancanti, ha offerto un risarcimento di 5 mila euro e ha chiesto la sospensione del processo e l'affidamento in prova ai servizi sociali. La somma, però, non è stata ritenuta congrua dal tassista e dai suoi legali Mauro Mocchi e Sostene Invernizzi. Il giudice Carlo Cotta, dell'undicesima sezione penale, ha deciso di dare tempo fino al 5 febbraio alle parti per trovare un accordo.

Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Veronica Lario

Divorzio da Berlusconi, Veronica Lario ricorre in Cassazione

L'ex moglie del Cavaliere non intende restituire i 45 milioni e non è d'accordo sulla riduzione dell'assegno di mantenimento

Conferenza stampa Radicali su elezioni regionali

Assoluzione per Cappato. Questione di dignità. La pm: "Lui è anche lo Stato"

Requisitoria particolare, quella di Tiziana Siciliano in Assise a Milano. Su Dj Fabo: "Viene da chiedersi 'se questo è un uomo'"

Mantova, scuolabus si rovescia in un fosso: 50 a bordo. Nessuno grave

Era carico di studenti delle scuole medie ed elementari della zona. Ci sarebbero 23 feriti

Milano, donna uccisa a coltellate nella sua casa a Parabiago: si costituisce il convivente

La 33enne è stata trovata agonizzante dalla madre ed è morta poco dopo