Domenica 14 Agosto 2016 - 11:15

Pistorius, media: Posto sotto sorveglianza anti-suicidio

Lo scorso fine settimana l'atleta era stato ricoverato nell'ospedale di Pretoria per brutte ferite ai polsi

 Pistorius, media: Posto sotto sorveglianza anti-suicidio

Oscar Pistorius è stato messo sotto sorveglianza anti-suicidio nel carcere sudafricano in cui è detenuto dopo aver riportato ferite a un polso la scorsa settimana. Lo rende noto Eyewitness News. Lo scorso fine settimana l'atleta, condannato a sei anni di carcere per aver ucciso la fidanzata Reeva Steenkamp la notte di San Valentino del 2013, era stato ricoverato nell'ospedale di Pretoria per brutte ferite ai polsi. La famiglia aveva subito smentito le voci di un tentativo di suicidio, parlando di una caduta dal letto, ma a confermare il gesto di Pistorius anche tre fonti carcerarie secondo cui nella cella sono state trovate lame di rasoio.

Il quotidiano City Press spiega che dopo essere rientrato dall'ospedale nel carcere di Kgosi Mampuru, Pistorius avrebbe presentato denuncia formale alla direzione dell'istituto contro tre infermieri che avrebbero cercato di ucciderlo somministrandogli farmaci ritenuti 'tossici'. Da allora, l'atleta paralimpico si rifiuta di prendere qualsiasi medicinale tranne quelli prescritti dal suo medico privato.
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

L'aeroporto di Amsterdam circondato dai media e dalla curiosita' della gente dopo l'incidente aereo di ieri

Amsterdam uomo con coltello all'aeroporto. Colpito dalla polizia

La persona agitava l'arma contro le persone. Gli hanno sparato. Zona interdetta

Gerusalemme capitale, ancora proteste in tutto il mondo musulmano

Gerusalemme, 2 palestinesi morti e oltre 100 feriti nelle proteste

La prima "giornata della rabbia". Le vittime sono due uomini. Hamas invita ad assediare le ambasciate Usa nel mondo

Migranti, affondato un barcone al largo delle coste libiche

Migranti, Gentiloni attacca: "Inaccettabile indisponibilità di alcuni Paesi"

Il premier al vertice Ue di Bruxelles: "Le regole non sono optional". Unicef: "400 bambini annegati nel Mediterraneo nel 2017"