Domenica 02 Aprile 2017 - 18:15

Pisa, tenta di uccidere il figlio di 8 anni e si suicida: salvo il bimbo

L'uomo ha aperto la bombola di gas mentre era in macchina, ma il piccolo è riuscito a scappare

Pisa, tenta di uccidere figlio di 8 anni e si suicida: salvo il bimbo

Tenta di uccidere il figlio di 8 anni e si toglie la vita. È successo a Montecatini Val di Cecina, vicino a Volterra, in provincia di Pisa. L'uomo, Simone Giomi, 43 anni, si è suicidato aprendo la bombola di gas mentre era in macchina con il bimbo in un'auto parcheggiata in una piazzetta del paese. Il figlio che dormicchiava nel sedile di dietro si è salvato - fanno sapere i carabinieri di Volterra - perché, sentendo il cattivo odore, è uscito dalla macchina ed è andato a chiedere aiuto bussando in una casa nei dintorni. Il piccolo è ricoverato all'ospedale di Pontedera (Pisa) ma in buone condizioni. All'arrivo, i militari dell'Arma, intervenuti intorno alle 13, hanno trovato il padre senza vita e una lettera di quattro pagine in cui spiegava i motivi del gesto. Secondo una prima ricostruzione, l'uomo non accettava la separazione dalla moglie, che vive in provincia di Napoli.

L'uomo, residente a Castel Fiorentino, sarebbe andato ieri a prendere a scuola il figlio insieme alla madre, nel napoletano. Il bimbo era stato affidato alla donna e lui, affetto da depressione, non accettava la separazione. L'accordo fra il padre e la madre consisteva nel fatto che il 43enne avrebbe riportato a casa il piccolo la sera. Ma così non è stato. Visto che il figlio non tornava a casa, la donna ha chiamato il suo ex, ma anche i familiari e i parenti e poi ha denunciato la scomparsa ai carabinieri. L'uomo prima di aprire la bombola del gas in auto per suicidarsi e tentare di uccidere il piccolo avrebbe girato in macchina tutta la notte, prima di fermarsi a Montecatini Val di Cecina.

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

"Con te è volato via il mio cuore": l'ultimo saluto a Niccolò

Chiesa gremita per i funerali del 22enne di Scandicci ucciso a calci e pugni in una discoteca di Lloret de Mar

Firenze, licenziato da ditta spedizioni ruba merce: arrestato

Firenze, licenziato da ditta spedizioni ruba merce: arrestato

Fermato anche il complice. Avevano studiato a puntino il loro piano

Scandicci si stringe alla famiglia di Niccolò Ciatti. L'omicida: "Ho fatto cosa orribile"

Scandicci si stringe a famiglia Ciatti. Padre: Assassini paghino

"Dobbiamo essere forti anche quando le telecamere si spegneranno", ha detto il sindaco Fallani entrando nella chiesa gremita

"Io, seguita la notte, fortunata a non essere stata violentata"

La rabbia su Facebook della figlia del sindaco di Scandicci: "Se fossi maschio non avrei paura di tornare a casa di notte da sola"